Franco Colombo: "Io sempre vicino al centrodestra"

Tra le figure che in questa fase preelettorale sembrano aver deciso di adottare una linea discreta e riservata, emerge quella del dr. Franco Colombo. Particolarmente attivo nei momenti più caldi del Comitato Legalità a Legnano e successivamente con la nascita di Legnano Cambia, di cui è stato cofondatore e vice presidente, Colombo adesso è in... panchina. Insomma, l'ormai ex vice presidente delle lista preferisce guardare piuttosto che giocare una partita che vede i suoi ex compagni aver scelto una parte di campo che non gli si addice.

«Sono stato un militante del Centrodestra - ci spiega l'ex assessore - e continuo ad esserne un sostenitore. Come continuo a sentirmi vicino alla Lega, anche se non approvo il comportamento della sezione di Legnano dalla quale sono decisamente distante». 

Quindi, una fase di riflessione che potrebbe anche portare a una autoesclusione dalla corsa elettorale? «Non devo fare per forza il politico - risponde Colombo - , nè devo assolutamente proporre una mia candidatura. Sono già tanti quelli che si nascondono, ma sai che piacere avrebbero se qualcuno li chiamasse a guidare una lista o una coalizione?».

Nonostante tutto, a Colombo non manca il sorriso e il buonumore: «Per forza, il sorriso ce l'ho stampato in volto, come avessi una paralisi - ride il nostro dottore -. L'ambulatorio di un medico è una palestra di vita. Quando esce un paziente e ti lascia addosso un senso di amarezza, preoccupazione e, in qualche caso, anche di arrabbiatura, al prossimo che entra nello studio devi dedicare un sorriso di benvenuto. Per questo, credo che si debba sempre lasciare spazio alla serenità d'animo, alla speranza e così anche in politica, perché non essere un po' ottimisti?»

(Marco Tajè)