Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

L’assessore regionale Bordonali incontra i residenti della Canazza

Aveva promesso che sarebbe ritornata a tranquillizzare i residenti del quartiere Canazza e domani, giovedì 18 maggio, alle 11,30 l’assessore Regionale alla Sicurezza, Simona Bordonali, incontrerà i cittadini proprio di fronte alla ex scuola Medea che già fu meta del suo primo sopralluogo. L’incontro arriva proprio nel giorno in cui, a Milano, si firma il protocollo per l’accoglienza dei profughi voluta dal Prefetto di Milano. L'assessore regionale era stata a Legnano lo scorso 31 maggio: Qui l'articolo: Profughi all'ex Medea, la Regione si oppone

Ad accompagnare l’Assessore Regionale sarà Gianbattista Fratus, candidato sindaco alle prossime elezioni Comunali: «Simona Bordonali si dimostra persona di parola - dice il candidato Fratus -; aveva promesso che sarebbe tornata per capire come si sta evolvendo la situazione nella zona e domani mattina sarà presente per ribadire il netto “no” all’ospitalità dei profughi così come voluta dalla prefettura di Milano. La mia idea in merito è ormai chiara a tutti: se sappiamo nome, cognome e provenienza dei richiedenti asilo, Legnano è aperta a tutta l’ospitalità possibile, come è sempre stato. Al contrario, se non sappiamo nulla di queste persone, è inammissibile accettare la proposta di accoglierli».