Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Maturità a Legnano: Costituzione, leggi razziali e Aldo Moro per la prima prova

Pronti, partenza, via! Nella mattinata di oggi, mercoledì 20 giugno, gli 850 studenti legnanesi che quest'anno dovranno sostenere l'esame di maturità si sono seduti ai banchi degli istituti legnanesi per affrontare la prima prova, ovvero quella di italiano.

Previsioni della vigilia quasi tutte rispettate per questa prima giornata di esame: le persecuzioni razziali ne "Il giardino dei Finzi Contini" capolavoro di Giorgio Bassani, a 80 anni dall'emanazione delle leggi razziali; il principio dell'uguaglianza nella Costituzione italiana, di cui ricorrono i 70 anni; la Cooperazione Internazionale per il tema storico, con un focus sugli statisti Alcide De Gasperi e Aldo Moro, a 40 anni dal rapimento e dall'uccisione dell'esponente della DC; per il saggio breve, l'amore e la solitudine della poetessa Alda Merini per la traccia di arte, massa e propagandala traccia scelta per l'ambito storico-politico; il dibattito bioetico sulla clonazione per la traccia tecnico-scientifica e la creatività, dote d'immaginare, come risultato di talento e caso per l'ambito socio-economico.

Dopo il "tototema" e l'ansia della "notte prima degli esami", quindi, per i giovani studenti delle scuole legnanesi è arrivato il tanto temuto momento del rito di passaggio che li catapulterà nel mondo degli adulti. Come dicevamo, sono 850 i ragazzi che oggi si stanno cimentando con temi e saggi brevi e nei prossimi giorni saranno alle prese con versioni e quesiti di matematica o fisica.

Le scuole superiori legnanesi (liceo classico, scientifico, linguistico e sportivo al Galileo Galilei, ISIS Bernocchi, IS Dell'Acqua, Liceo delle Scienze Umane alle Barbara Melzi e Liceo scientifico al  Tirinnanzi) quest'anno contano un numero di non ammessi pari a 54.

Nel legnanese, al liceo Cavalleri di Parabiago un solo non ammesso su 137 studenti del quinto anno, all'Isis Facchinetti di Castellanza 132 alunni saranno sui banchi mercoledì 20 giugno per gli esami di maturità: 21 gli studenti che non sono stati ammessi. Al Maggiolini sono stati 102 gli studenti ammessi agli esami e uno i non ammessi.

Cordiali saluti.

Domani gli studenti torneranno tra i banchi per la seconda prova: greco per il liceo classico, matematica per lo scientifico, lingua e cultura straniera della prima lingua di indirizzo per il linguistico, discipline artistiche e progettuali per l'artistico. Gli studenti degli instituti tecnici affronteranno economia aziendale, lingua inglese, estimo, meccaniche, macchine ed energia, progettazione multimediale ed economia, estimo marketing e legislazione. Le seconde prove per gli istituti professionali comprendono scienza e cultura dell'alimentazione, diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva, tecniche professionali dei servizi commerciali, tecnica di produzione ed organizzazione e tecnologie e tecniche di installazione e manutenzione. 

Se le tracce della prima prova si sono rivelate "azzeccate", uno studio promosso dalla Sanpellegrino Campus mostra le "contro-tracce" che vorrebbero gli studenti italiani, dalle quali emergono argomenti mai proposti, in linea con lo spirito e i valori della "generazione Z": non più Pirandello, boom economico e ricorrenze storiche, ma scrittori giovani, linguaggi artistici contemporanei e professioni digitali.

(Arianna Piceni)