Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Lionetti lascia il PD di Parabiago e pensa a un circolo di Italia Viva

E' ufficiale: Pino Lionetti, 12 anni fa tra i fondatori del Partito Democratico di Parabiago, ha lasciato i dem. Lo strappo è stato formalizzato ieri sera, giovedì 19, durante una riunione del circolo. Nel contempo Lionetti ha abbandonato anche ogni ruolo nelle segreterie comunali e provinciali di cui faceva parte. Ma se il percorso con il PD è finito, non finisce invece la sua avventura politica: l'ex consigliere comunale ha deciso di entrare a far parte del nuovo progetto politico lanciato da Matteo Renzi, Italia Viva. E sta progettando di aprire un circolo in zona.

    «Ormai da tempo il PD mi stava stretto - spiega Lionetti -. L'era Zingaretti non mi soddisfava: ravvisavo nella sua gestione un ritorno ai DS, a cui non ho mai aderito. Il partito nato 12 anni fa non esiste più: era una formazione plurale e aperta alla società. Ho deciso di aderire a Italia Viva perchè oggi Renzi, anche ai miei 68 anni suonati, mi dà una nuova prospettiva. Ho deciso di rimettermi in gioco, perchè la politica è futuro e passione. Il PD è legato al passato; io voglio guardare avanti».

E di fronte a sè Lionetti ora vede anche la costituzione di un circolo di Italia Viva per Parabiago e zona: un gruppo che non raccolga solamente i delusi dal PD, ma anche la società civile e «chiunque abbia voglia di mettersi in gioco». L'ex dem parabiaghese parteciperà nelle prossime settimane alla Leopolda, "raduno" dei renziani, per «cogliere al meglio le idee, i programmi e la forza del nuovo soggetto politico».

(Chiara Lazzati)