Al Galilei, il progetto musicale per l’integrazione culturale in Europa

Music for Sound Integration in the Creative sector è un ambizioso progetto cofinanziato dall’Unione Europea volto a favorire l’integrazione culturale in Europa attraverso il linguaggio musicale.Un progetto davvero importante che coinvolge musicisti, insegnanti, studenti provenienti da tutto il mondo a creare un ambiente ove strumentisti e cantanti si esibiscono fianco a fianco, con il supporto di studiosi e la partecipazione di studenti a rappresentare le culture presenti in Europa e resedalle quattro orchestre-partner partecipanti al progetto:
Ensemble Amadeus (Italia – project leader) per l’Europa Mediterranea
Koor&Stem (Belgio) per l’Europa Continentale
Swinging Europa (Danimarca) per il Nord Europa
Sound Cultural Foundation (Romania) per l’Europa dell’Est

Il progetto, oltre a prevede workshops e concerti vede la sua collaborazione con le scuole di ogni ordine e grado attraverso delle giornate scuola volte coinvolgere studenti ed insegnanti in questo affascinante percorso tra le culture e le musiche di tutto il mondo.

Sabato 15 febbraio 2020 il progetto ha incontrato con uno straordinario successo gli studenti del Liceo Galilei di Legnano grazie alla collaborazione con la professoressa Paola Caloni che si è fatta promotrice di questa importante iniziativa culturale. “Mo SaI Cmeets students” è il titolo dello spettacolo che ha visto la partecipazione dell’attore e regista Danilo Lamperti in qualità di moderatore ed opinionista, del musicologo Augusto Gentili che nell’occasione ha coinvolto gli studenti nelle suggestioni della musica persiana e del violinista iraniano FaezTorkaman, testimonial per l’Iran nel progetto Mosaic. Entusiasta Marco Raimondi, il presidente e direttore di Ensemble Amadeus, associazione capofila nel progetto europeo: “E’ sempre affascinante conoscere nuove tradizioni e culture attraverso la conoscenza dal vivo delle persone che le trasmettono. MoSaIC è un’occasione unica di conoscenza individuale, maturazione di una consapevolezza culturale europea e insieme di crescita umana. I ragazzi lo stanno testimoniando con l’attenzione e l’entusiasmo che stanno dimostrando durante questi incontri, nell’accogliere i musicisti e nell’apprendere nuove conoscenze insieme ad notevoli emozioni”. Lo spettacolo si è avvalso dell’accompagnamento pianistico del M°Enrico Raimondi, direttore dell’Accademia Musicale Amadeus e della realizzazione dei supporti multimediali di Matteo Raimondi che hanno suscitato l’interesse e l’entusiasmo degli studenti presenti. L’evento si è concluso con un obiettivo sfidante per gli studenti, fornire dei suggerimenti per il testo dell’inno comunitario europea sulle note dell’inno alla gioia di Ludvig Van Beethoven. Il progetto prevede infatti un concorso di idee aperto a tutti i cittadini della Comunità Europea per la composizione del testo dell’inno comunitario accedendo alla sezione “Un inno per tutti” sul sito www.europemosaic.eu.

Grazie anche al sostegno di Fondazione Comunitaria Ticino Olona e Fondazione Comunitaria del Varesotto, le giornate scuola MoSaiC vengono proposte a tutte le scuole del territorio dell’altomilanese e non solo, con l’intento di coinvolgere i ragazzi in età scolare in questo straordinario viaggio musicale nelle tradizioni internazionali con l’obiettivo di creare vera integrazione culturale in Europa.Tutte lo scuole sono invitate ad ospitare uno spettacolo

Associazione Ensemble Amadeus