Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Parabiago, nuova pietra d'inciampo per il ragazzo morto con la pagella sul cuore

Come promesso la pietra d'inciampo dedicata al bambino del Mali annegato con la pagella sul cuore non rimarrà da sola a Parabiago. Dopo la posa al liceo Cavelleri, infatti, ANPI posizionerà una nuova targa a memoria eterna anche all'Istituto Comprensivo Statale "Via 4 Novembre". L'appuntamento è per venerdì 31 gennaio alle 11. La pietra d'inciampo verrà posizionata alle scuole elementari Manzoni di via 4 Novembre

La scritta sulla pietra d'inciampo sarà la stessa: "Qui aspettavamo il giovane del Malì morto annegato il 18 aprile 2015 portando una pagella sul cuore. Ogni insegnante giusto lo avrebbe accolto". Il riferimento è al ragazzo di 14 anni del Mali annegato durante la migrazione nel 2015 con la pagella cucita in una tasca sul cuore.

«Del ragazzo del Mali non si conosce l’identità, ma una parte della sua storia è stata ricostruita grazie al lavoro di Cristiana Cattaneo (medico legale impegnata a dare un nome alle vittime del Mediterraneo), che nel suo libro ha ricordato questo ragazzino di 14 anni del Mali che nella tasca interna della sua giacca aveva cucito la sua pagella, con tanto di ottimi voti - ricorda il presidente di ANPI Parabiago, Giorgio Nebuloni -. Mentre assistiamo inorriditi a ripetuti fenomeni di razzismo, la posa della "pietra d'inciampo" è un messaggio importante che testimonia l’apertura al dialogo e all’accoglienza della comunità scolastica di Parabiago. ANPI ringrazia la Dirigente Scolastica e il Consiglio d'Istituto per la significativa testimonianza di valori universali sanciti nella nostra Costituzione (art.2 e 3) che ci pare più che mai utile ribadire e tramandare alle nuove generazioni».

(Chiara Lazzati)

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI