Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

A San Vittore Olona una serata dedicata all'affido familiare

Sono già nove le famiglie valutate positivamente a seguito del corso di formazione per l’affido familiare organizzato nei mesi scorsi da Azienda So.Le. Un numero che potrebbe crescere considerando la valutazione ancora in corso per altre sette famiglie che hanno preso parte alla formazione, ma che costituisce già una base significativa per la creazione di quella rete di famiglie disponibili all’accoglienza che era l’obiettivo dichiarato di Azienda So.Le.

«Questo non significa che per le nove famiglie sarà attivato a breve un affido – puntualizza l’assistente sociale Serena Granato –: saremo noi a individuare risorse e fragilità di ogni nucleo famigliare presente in questa rosa in rapporto al minore in attesa di affido. E questo al fine di trovare la migliore soluzione nell’interesse del minore e degli affidatari». Al momento, sul territorio del piano di Zona, sono 31 i minori in affido e sette quelli per cui il Tribunale ha disposto l’affidamento e ancora in attesa. Nell’ottica di diffondere la conoscenza di questo servizio Azienda So.Le, che gestisce il servizio Affidi per conto del Piano di Zona Legnanese, ricomincia gli incontri informativi sul territorio con l’appuntamento di giovedì 15 novembre alle 20.30 nell’asilo di via Papa Giovanni XXIII, 7 a San Vittore Olona.

L’incontro, organizzato in collaborazione con i comuni di San Vittore Olona e di Cerro Maggiore, l’Ente morale Asilo infantile San Vittore Olona, la parrocchia di San Vittore martire, le associazioni Una casa per Pollicino onlus e AffiDandoci (associazione delle famiglie affidatarie attiva sul territorio a livello sovracomunale) sarà l’occasione per porre domande, stimolare riflessioni, scambiare idee e condividere esperienze sull’accoglienza temporanea di un bambino nella propria casa. 

«Questo istituto – sottolinea l’assessore ai servizi sociali Antonella Lattuada – esiste da tempo e da diversi anni è una precisa scelta politica degli 11 comuni del Legnanese sostenerlo e diffonderlo. L’azienda So.Le, che ha questa attività tra le sue competenze principali, risulta essere uno strumento ottimale per riprendere e rinforzare questa realtà politica già in atto. Essa interagisce nel suo operare anche con le associazioni del terzo settore portando avanti in modo sinergico questo impegno dando vita a iniziative lodevoli come questa serata in quanto l’affido è un’alternativa importante alle comunità per minori».

La serata sarà condotta da Serena Granato, Federica Forte, operatrici del Servizio Affidi di So.Le e
parte del team che si è appena arricchito della figura professionale di Silvia Fumagalli, pedagogista
in forza al servizio di Educativa scolastica che fungerà da raccordo nel rapporto famiglia-scuola.

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI