Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Italdenim, una nuova chance per i lavoratori

Ci sono speranze per i lavoratori della Italdenim, storica azienda di Inveruno che ha prodotto jeans per i piú grandi marchi di moda, come Levis e Gas, fallita lo scorso 17 aprile. 

Proprio nella giornata di oggi, 15 maggio, la Pure Denim (azienda che si occupa del comparto commerciale e di controllo qualità) ha affittato un ramo dell'azienda fallita prendendo con sè 32 lavoratori del reparto finissaggio e tintoria. Restano esclusi i 28 operai della tessitura.

 Una operazione spinta dal sindacato e finalizzata a mantenere operativa e attrattiva la fabbrica fino al momento dell'asta, con la speranza che si faccia avanti un acquirente, oltre a Pure Denim: «Una speranza di rinascita dal fallimento di un'azienda storica e dalle grandi potenzialità in ternini di tecnologia a favore dell'ambiente», commenta Vito Zagaria, componente della segreteria di comparto, Femca Cisl. 

(Valeria Arini)