Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Passerella sull'Olona: nessun reato paesaggistico, chiesta l'archiviazione

Nessun reato per violazione di vincoli paesaggistici dopo la posa della passerella della Molinara, sull'omonimo canale della roggia Molinara.

Il Pm del Tribunale di Busto Arsizio, Martina Melita, ha chiesto l'archiviazione del fascicolo aperto a seguito della denuncia presentata nell'agosto 2018 dall'avvocato legnanese Franco Brumana. Il leader degli "Amici dell'Olona" aveva puntato il dito contro l'allora sindaco Gianbattista Fratus, il soprintendente Antonella Ranaldi e il dirigente del settore lavori pubblici di Palazzo Malinverni Edoardo Maria Zanotta per omissione di atti di ufficio, omessa denuncia, falsità ideologica e alterazione di bellezze naturali. La realizzazione del manufatto era stata deliberata dall'amministrazione Alberto Centinaio ed eseguita sotto la giunta Fratus.

     Negli scorsi mesi, gli agenti del corpo della Polizia Forestale avevano prelevato la documentazione relativa all'iter che ha portato alla progettazione del ponte che collega l'Isola del maniero legnanese alla via dei Mulini. Dopo avere effettuato le verifiche del caso, il magistrato che si sta occupando del caso non ha riscontrato reato. Sarà quindi il Gip nel mese di settembre a decidere se procedere con l'archiviazione o se chiedere ulteriori approfondimenti. 

(Valeria Arini)