Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Notti d'agosto: stelle cadenti non solo a S.Lorenzo

Con le Perseidi e le meteore provenienti dall'Aquila e dal Cigno lo spettacolo nei cieli è assicurato per quasi tutto il mese di agosto. Ad assicurarlo Maurizio Franchini dell'Antares che, alla vigilia della tanto attesa "Notte di San Lorenzo", illustra i fenomeni della volta celeste. 

«Tutti gli anni ad agosto si parla di stelle cadenti o lacrime di San Lorenzo - spiega Franchini -, ma è importante ricordare che non sono sempre e solo visibili il giorno di San Lorenzo e nemmeno con la stessa modalità». L'astronomo precisa che il periodo di osservazione è compreso tra sabato 10 e martedì 13 agosto e in particolare «il massimo numero di meteore è previsto la notte tra il 12 e il 13 agosto».

 

     Ma attenzione alla luna crescente che con la sua luce potrebbe dar fastidio alla visione, perciò Franchini consiglia di «osservare il cielo in tarda serata quando la luna tramonta». In agosto però non ci sono solo le Perseidi, meteore che apparentemente provengono dalla costellazione di Perseo, ma ci sono altri sciami che «seppur meno famosi sono altrettanto spettacolari - afferma l'astronomo legnanese - stiamo parlando di meteore provenienti per esempio dalle costellazioni dell'Aquila e Aquario visibili a inizio mese e quelle dal Cigno osservabili verso martedì 20 agosto».

Perciò gli appassionati e i curiosi che vorranno esprimere un desiderio al passaggio di questi sciami dovranno solo trovare un luogo sicuro lontano dalle luci della città. «Non servono telescopi - consiglia Franchini di Antares - ma saranno semplicemente i nostri occhi a farvi scorgere le rapide scie delle meteore. Naturalmente la condizione indispensabile per stare con il naso all'insu sarà quella di avere un cielo sereno e più limpido possibile». 

Il cielo estivo offrirà altri eventi interessanti va contemplare da casa o in vacanza. «Alla sera possiamo osservare il pianeta Giove, luminoso nella costellazione di Ofiuco - spiega Franchini  -. E Saturno sarà nel Sagittario dove sarà raggiunto dalla luna domenica 11 agosto. Mercurio con più difficoltà si potrà osservare al mattino prima dell'alba, e ancor più difficilmente si potrebbe vedere venerdì 30 agosto Venere e la luna vicini tra le luci del tramonto. Buona visione!».

Leggete qui per i scoprire i dieci luoghi dove ammirare le stelle di San Lorenzo in Lombardia, a un'ora da Legnano e Rho.

(Gea Somazzi)