Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Controlli al Woodoo Fest: sospese attività commerciali e trovati 20 lavoratori irregolari

Controlli a tappeto al “Woodoo fest”, controllate 109 persone, 43 autovetture e 14 attività commerciali temporaneamente operanti all’interno dell'area feste di Cassano Magnago. Sono stati trovati anche 20 lavoratori irregolari, che, per gli organizzatori, sarebbero in realtà "volontari". È il bilancio dell'attività di controllo svolta dai carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio, con il particolare contributo dei militari della Stazione Carabinieri di Cassano Magnago. Le posizioni e le vicende rilevate verranno ora poste al vaglio delle Autorità Giudiziaria ed amministrativa, come indicato in un comunicato della Compagnia di Busto Arsizio, che pubblichiamo qui sotto integralmente.
Da parte sua l'organizzazione dell'evento ha diffuso una sua nota, pubblicata in questa pagina

Nel corso della nottata appena trascorsa i Carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio, con il particolare contributo dei militari della Stazione Carabinieri di Cassano Magnago, hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio nel contesto della nota manifestazione musicale denominata “woodoo fest”, in svolgimento all’interno dell’“area feste” del medesimo comune di Cassano Magnago (Va);  il servizio è stato svolto con il supporto dei Reparti Speciali dell’Arma, ed in particolare:

- nucleo cinofili Casatenovo;

- nucleo carabinieri ispettorato lavoro di Varese;

- nucleo antisofisticazione e sanità di Milano;

l’attività di controllo, svolta sia mediante verifiche all’interno della medesima area che attraverso posti di blocco lungo le vie di accesso all’evento, ha consentito di:

-   sospendere l’attività commerciale di 3 aziende operanti all’interno dell’area per la somministrazione di bevande e generi alimentari; personale specializzato avrebbe riscontrato violazioni della vigente normativa igienico sanitaria che, anche in ragione della complessità e rilevanza delle irregolarità riscontrate, risultano in via di completa ed esatta definizione; 

-    rilevare la presenza di 20 lavoratori irregolari: i primi accertamenti svolti da personale dell’ispettorato del lavoro sembrano ricondurre tali soggetti alla medesima associazione organizzatrice dell’evento che, per quanto inizialmente emerso e tuttora in fase di verifica, avrebbe attribuito il carattere di “volontario” a soggetti in realtà svolgenti vere e proprie mansioni lavorative;

-     effettuare una completa ispezione – con le unità cinofile - del campeggio provvisorio adiacente all’area della citata manifestazione durante la quale sono stati rintracciati 4 soggetti, tutti maggiorenni ma non ancora ventenni, trovati in possesso di sostanza stupefacente per uso personale del tipo hashish e marijuana; 

-   deferire in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica due persone; una donna 40enne di Gallarate, nei cui confronti si procedeva anche al sequestro amministrativo del veicolo ai fini della confisca essendo risultato il tasso alcolemico superiore al quadruplo del massimo consentito; ed una 50enne di Tradate;

-     contestare ulteriori 3 violazioni di natura amministrativa, per guida in stato di ebrezza, con relativo ritiro della patente di guida (tasso alcolemico superiore al limite consentito ma inferiore allo 0,8 ls);

Infine, personale della Siae, intervenuto in supporto ai militari della locale Stazione Carabinieri, sta verificando anche l’aspetto legato al rispetto del limite numerico di pubblico consentito dalle concessioni autorizzative dello specifico evento (che da una prima verifica pare sia indicato – il limite - in 700 persone); anche rispetto a tale verifica sono in corso ulteriori accertamenti – soprattutto documentali - da parte degli organi di competenti; nel corso del servizio sono stati controllati complessivamente 109 soggetti, 43 autovetture e 14 attività commerciali temporaneamente operanti all’interno dell’area dell’evento.

Le posizioni e le vicende rilevate verranno ora poste al vaglio delle Autorità Giudiziaria ed amministrativa. 

Compagnia Carabinieri Busto Arsizio