Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Chiosco al Parco Castello, 4 "pretendenti" al primo sopralluogo

Quattro i "pretendenti" che hanno partecipato al primo sopralluogo dedicato al bando per la gestione del chiosco Parco Castello di Legnano. I quattro imprenditori hanno preso visione della struttura posizionata nel cuore del polmone verde. Presente all'iniziativa l'assessore all'Urbanistica Gianluca Alpoggio che ha ribadito l'importanza di far «rivivere il chiosco in quanto rappresenta un presidio in termini di sicurezza».   

In questo secondo tentativo la riqualificazione riguardante i servizi igenici sarà a carico dell'amministrazione: «Abbiamo pensato di dare massima libertà d'azione  - spiega l'assessore Alpoggio -, il nuovo gestore dovrà rinnovare il chiosco a suo piacimento realizzando anche una piccola area giochi (44 metri quadri) dedicata ai bambini». 

Prima dello scadere del bando sono previsti altri due incontri preliminari: martedì 19 febbraio dalle 14.30 alle 15.30 e mercoledì 6 marzo dalle 10.30 alle 11.30. Poi, gli interessati dovranno consegnare tutta la documentazione richiesta, compreso il progetto di rinnovo dell'area entro mercoledì 13 marzo. 

Il nuovo gestore avrà le "chiavi" del chiosco per 12 anni e, come specificato nel disciplinare di gara, «l'importo complessivo per la gestione è pari a 339.342 euro e il canone di gestione annuale a base di gara soggetto a rialzo e di 24.590 euro iva esclusa».

L'attività dovrà essere aperta, durante l'inverno, almeno 4 ore al giorno. La richiesta nasce dalla volontà di prevenire situazioni di degrado e nel contempo offrire un servizio tutto l'anno. «Se il gestore intende organizzare eventi serali potrà farloprecisa l'assessore Alpoggio - gli basterà presentare una richiesta agli uffici preposti. Crediamo sia una realtà appetibile  in quanto il parco, soprattutto nel periodo estivo, registra il passaggio di migliaia di persone».

(Gea Somazzi)