Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Legambiente premia Rescaldina: è tra i comuni più "ricicloni" in Italia

Rescaldina "svetta" nella classifica dei comuni virtuosi per il ciclo dei rifiuti: oggi, mercoledì 27 giugno, infatti, il paese guidato da Michele Cattaneo è stato insignito all'EcoForum Rifiuti a Roma del titolo di "Comune Riciclone" nell'ambito dell'edizione 2018 del concorso ideato da Legambiente e patrocinato dal Ministero per l'Ambiente. Concorso che l'ha visto classificarsi tra i 505 comuni italiani su 7.954 premiati proprio per i risultati ottenuti nella raccolta e gestione dei rifiuti.

I risultati raggiunti nell'ultimo anno dai rescaldinesi hanno permesso al paese di distinguersi per i numeri fatti registrare e di posizionarsi al 359° posto in Italia tra i comuni aderenti all'iniziativa. E la classifica sorride ancora di più se si guarda alla Lombardia (59° posto), ai comuni lombardi tra i 5mila e i 15mila abitanti (26° posto) e alla provincia di Milano (12° posto). Risultati, quelli "certificati" oggi da Legambiente, che vedono un sostanziale balzo all'insegna del green per il paese, partito nel 2010 dalla 1336° piazza su scala nazionale.

«Ammetto di essermi commosso per questo premio - commenta l'assessore all'igiene urbana e vicesindaco Daniel Schiesaro -, perchè ripaga moralmente per anni di impegni, sacrifici e lavoro per ideare, organizzare e realizzare sul nostro territorio un sistema virtuoso capace di mettere i cittadini nella condizione di diventare protagonisti del ciclo sostenibile dei rifiuti. Siamo stati coraggiosi e non abbiamo mollato nonostante la contrarietà della quasi totalità dell’opposizione consigliare. Ringrazio tutti i cittadini rescaldinesi che hanno raccolto la sfida ecologica e tutti coloro che, insieme a me, non hanno mai smesso di credere che il mondo si possa cambiare a partire da queste piccole grandi imprese!».

«Sono contento di essere qui a Roma con il mio vicesindaco e assessore ai lavori pubblici e igiene urbana Daniel Schiesaro - gli ha fatto eco il primo cittadino Michele Cattaneo -. Lui ci ha guidati in questa impresa ed è andato dritto verso il risultato, credendoci fino in fondo e mettendo la faccia anche di fronte alle critiche pretestuose di alcuni gruppi di opposizione. Se in questi ultimi anni tanti passi avanti sono stati fatti il merito è tutto dei cittadini che ce la mettono tutta nel fare bene la raccolta differenziata e di chi crede davvero che il proprio agire virtuoso possa fare davvero la differenza, comprendendo che il futuro del nostro mondo è direttamente legato alla riduzione, al riciclo e al riuso intelligente dei nostri rifiuti. Infine tengo a ricordare che grazie a questi miglioramenti il nostro Comune ha potuto ridurre la Tassa Rifiuti nel 2018 del 10% rispetto al 2017 e di quasi il 17% rispetto al 2014: una dimostrazione concreta che le azioni virtuose hanno delle conseguenze positive anche dal punto di vista economico».

(Leda Mocchetti)