Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Inaugurato nell'Oltrestazione il primo parchetto inclusivo di Legnano

Si trova nell'Oltrestazione il primo parchetto inclusivo di Legnano. 

Come si può vedere nel video di Sabrina Distante, è stata inaugurata ieri sera, lunedì 25 giugno, la rinnovata area verde di via Venezia dedicata ai bambini tra i tre e sei anni. Giochi ecologici, a firma della ditta udinese Legnolandia, pensati per far divertire anche i piccoli che presentano disabilità di diverso genere.

Un progetto unico realizzato da Palazzo Malinverni con il supporto del Rotaract La Malpensa Busto Arsizio, Gallarate e Legnano. Al simbolico taglio del nastro l'assessore alle Opere Pubbliche Laura Venturini con Simone Giuriola, presidente Rotaract (nella foto).

All'incontro tra i diversi rappresentati dell'Ufficio Opere Pubbliche, l'ingegnere capo Edoardo Maria Zanotta, Massimiliano Branduardi, direttore commerciale di Legnolandia e numerosi giovani del club rotariano. 

È il primo passo verso «la serie d'interventi che abbiamo in programma per rinnovare e valorizzare i punti periferici della città. È un piacere essere riusciti a realizzare quest'area giochi con il supporto di un club composto da giovanissimi. Al di là dei numeri le collaborazioni con le realtà associative sono importanti». Venturini ha poi lanciato un invito alla cittadinanza: «Supervisionate quest'area in modo che non venga vandalizzata, ma rispettata».

Scivoli, due torri, tris, giostrine, una palestra, sedute e percorsi di equilibrio. È da un mese che i piccoli legnanesi stanno sperimentando i nuovi giochi fabbricati in materiale naturale e sostenibile dalla nota azienda di Forni Sopra nella valle del Vajont.

«A causa del maltempo abbiamo concluso gli ultimi interventi in questi giorni - afferma Zanotta -. L'area in se stessa è risultata accessibile dal mese di aprile. Infatti, i bimbi hanno già collaudato tutti i giochi. Da oggi, però, possiamo dire che è definitivamente pronta».

Il presidente Giuriola, che a fine giugno cederà il passo a Fabiola Mazzotta, ha commentato soddisfatto: «Era da tempo che volevamo partecipare alla realizzazione di un progetto come questo. E finalmente grazie all'assessore Venturini ci siamo riusciti, e in tempi davvero brevi. Adesso ci auguriamo che questa iniziativa venga replicata in altri punti della città». A seguire passo a passo il progetto i rotariani Gian Mocchetti e Carlo Rastelli.

Con uno sguardo al futuro, l'assessore ha poi concluso sorridendo: «Se voi non busserete nuovamente alla nostra porta saremo noi a cercarvi per altre collaborazioni».

(Gea Somazzi)