Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Busto Garolfo tra i comuni "ricicloni" dell'Alto Milanese

Fa capolino anche Busto Garolfo nella classifica dei Comuni Ricicloni Lombardia 2017 di Legambiente: il Comune guidato da Susanna Biondi, infatti, si è aggiudicato il 20° posto nella classifica dei Comuni Rifiuti Free della provincia di Milano. 

Nato nel 1994, quello con i Comuni Ricicloni è ormai un appuntamento consolidato, che premia le comunità locali che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti. Quest'anno, seguendo la scia di quanto avvenuto nell’edizione 2016, i riflettori si sono accesi sui Comuni Rifiuti Free, ovvero quei comuni a bassa produzione di rifiuto indifferenziato destinato a smaltimento. Il criterio adottato per far parte della classifica Comuni Ricicloni 2017, infatti, è da ricercare nella frazione indifferenziata, il cosiddetto secco non riciclabile: per l’accesso alla graduatoria sono stati considerati solo i comuni che, oltre a raggiungere o superare il 65% di raccolta differenziata, hanno conferito meno di 75kg all’anno di rifiuto secco non riciclabile per abitante.

Una competizione tutta all'insegna del green, nella quale Busto Garolfo è riuscito a ritagliarsi un posto al sole grazie ad un risultato di tutto rispetto: 63,5 kg annuali di rifiuto secco non riciclabile per abitante e il 71,4 % di raccolta differenziata. Numeri, questi, che hanno permesso a Palazzo Molteni di entrare a buon diritto tra i 258 Comuni Ricicloni della Lombardia (su un totale di 1527 comuni), 28 dei quali si trovano in provincia di Milano (complessivamente composta da 134 comuni).

«Il report di Legambiente permette ai cittadini di Busto Garolfo di conoscere e valutare la gestione dei rifiuti messa in atto dall’amministrazione comunale - commenta la prima cittadina Susanna Biondi -, in particolare dall’assessore Mauro Zanzottera e dall’ufficio ecologia, e dal Consorzio dei Navigli. In soli due anni (2015, 2016) i dati del nostro Comune sono notevolmente migliorati e infatti ci posizioniamo ventesimi sui 134 Comuni della Città Metropolitana di Milano. Certamente  i veri protagonisti di questo risultato e del cambiamento ancora in atto sono i cittadini! Sono loro i veri “ricicloni”che, con impegno proficuo, consentono di diminuire l’impatto ambientale e la diffusione, costante e quotidiana, delle buone pratiche. Il lavoro da fare è ancora molto ma siamo sulla buona strada. Sinceramente grazie ai cittadini di Busto Garolfo!».

(Leda Mocchetti)