Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rescaldina, Ielo: «Torniamo al rispetto comunicativo»

Gilles Ielo, il sindaco che si inchina. Eletto alla poltrona più alta di Piazza Chiesa con la tornata elettorale dello scorso 26 maggio, Ielo si è insediato ufficialmente come primo cittadino di Rescaldina, pronunciando il giuramento e indossando la fascia tricolore che il suo predecessore Michele Cattaneo gli aveva consegnato al momento della proclamazione. E, soprattutto, inchinandosi come si fa nelle arti marziali, come forma di rispetto «verso la disciplina, verso l'avversario e verso sè stessi». 

«Ringrazio tutti quelli che hanno votato, sia Vivere Rescaldina, sia il Centrodestra Unito, sia il Movimento 5 Stelle: la forma democratica che oggi ci ha portato su questi banchi è la miglior forma di organizzazione della società, che consente  il rispetto di tutti e la libertà di esprimere le proprie opinioni». Sono state queste le sue prime parole dopo il giuramento, insieme ad un invito al ritorno a «forme di rispetto comunicativo», affinchè nei prossimi cinque anni «il consiglio comunale, la maggioranza e le minoranze adottino una forma di rispetto anche nel linguaggio e nella comunicazione, fondamentale affinchè si possa lavorare in serenità per il bene di tutti i cittadini».

IL CONSIGLIO COMUNALE - La seduta di apertura della nuova consiliatura nella cornice di Piazza Chiesa, ovvero all'aperto sfidando la pioggia - caduta fino a poco prima della seduta e tornata a bagnare i presenti subito dopo il termine dei lavori del Parlamentino -, ha voluto essere «un segno di apertura di questa amministrazione, che nei prossimi anni vuole essere a contatto con i cittadini». E ha portato con sè un volto nuovo tra i banchi di maggioranza rispetto agli eletti che erano stati proclamati poche settimane fa: Elena Terraneo, infatti, farà parte della squadra di giunta di Gilles Ielo come assessore esterno, mentre il suo posto da consigliere sarà occupato da Federica Vezzoli.

LA GIUNTA - Nessuna sorpresa, invece, tra i volti della giunta che affiancherà il sindaco nei prossimi cinque anni di governo cittadino, già annunciata in campagna elettorale e nominata nei giorni scorsi: il numero due di Piazza Chiesa sarà Enrico Rudoni, vicesindaco con delega ai servizi sociali, salute, rapporti con ASST, gestione delle case comunali e pubblica istruzione; ad Elena Terraneo le deleghe alla pianificazione territoriale e sostenibilità ambientale, politiche energetiche, edilizia pubblica e privata, opere pubbliche e progetti strategici, mentre Elena Gasparri sarà assessore alle politiche culturali, partecipazione, biblioteca, progetto "Città dei Bambini", asilo nido; Francesco Matera continuerà ad occuparsi di legalità, bilancio, finanze, tributi e partecipate e, infine, Gianluca Crugnola sarà assessore ad URP, relazioni esterne e comunicazione, semplificazione, azienda multiservizi, affari generali, Polizia Locale e Protezione Civile e sport.

Sarà lo stesso Ielo ad occuparsi di personale, politiche per il lavoro, attività produttive e politiche industriali, sviluppo tecnologico e reti informatiche, commercio, opere pubbliche e manutenzioni patrimonio, igiene urbana, illuminazione pubblica, acqua pubblica, cimiteri, politiche giovanili, politiche per la famiglia e pari opportunità: una mole di lavoro certamente imponente, per la quale nelle prossime sedute sarà comunicata l'assegnazione di deleghe ad hoc ai singoli consiglieri.

Proprio la ripartizione delle deleghe è finita nel mirino del centrodestra: «Ci sembra che ci sia uno squilibrio in alcune deleghe - ha sottolineato Franchi, riservandosi di chiedere spiegazioni nelle prossime sedute -: in particolare i servizi sociali e la salute con anche l'istruzione ci sembra una delega molto ricca e corposa, a scapito di quella data alla cultura»

CAPIGRUPPO E PRESIDENTE DEL CONSIGLIO - Capigruppo consiliari saranno l'ex sindaco Michele Cattaneo per Vivere Rescaldina, Maria Angela Franchi per il Centrodestra Unito e Massimo Oggioni per il Movimento 5 Stelle, mentre a presiedere il Parlamentino cittadino sarà Massimo Gasparri, già sindaco del paese con Vivere Rescaldina dal 1995 al 1999, che svolgerà l'incarico a titolo gratuito.

COMMISSIONI CONSILIARI - Annunciate anche le composizioni delle commissioni consiliari. In commissione affari generali, programmazione, bilancio e tributi siederanno Michele Cattaneo, Maria Teresa Nasta, Daniel Schiesaro, Matteo Longo e Massimo Oggioni.

Membri della commissione urbanistica, lavori pubblici, trasporti ed ecologia saranno Michele Cattaneo, Katia Pezzoni, Daniel Schiesaro, Federica Simone e Massimo Oggioni.

Per la commissione servizi sociali, lavoro, attività produttive e gestione abitativa i componenti saranno Fabio Giaquinto, Maria Teresa Nasta, Federica Vezzoli, Maria Angela Franchi e Massimo Oggioni.

Nella commissione cultura, sport, scuola, partecipazione e informazioni siederanno Fabio Giaquinto, Katia Pezzoni, Federica Vezzoli, Antonio Monti e Massimo Oggioni.

Infine, per la commissione di controllo e garanzia i componenti saranno Michele Cattaneo, Daniel Schiesaro, Katia Pezzoni, Federica Simone e Massimo Oggioni

Membri effettivi della commissione elettorale, infine, saranno Matteo Longo, Federica Vezzoli e Daniel Schiesaro, mentre come membri supplenti sono stati designati Massimo Oggioni, Maria Teresa Nasta e Michele Cattaneo.

(Leda Mocchetti)