Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Fondazione S.Erasmo: nominato il nuovo CdA

Il sindaco di Legnano, Gianbattista Fratus, ha nominato i cinque componenti del Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Sant’Erasmo: Elise Bozzani, Antonella Cocozza, Domenico Godano, Rosaria Iannantuoni e Mario Aurelio Olgiati.

Oggi, 15 maggio, i neoconsiglieri hanno firmato il decreto di nomina e incontrato il primo cittadino a palazzo Malinverni. Il sindaco, che ringrazia i componenti uscenti del Cda, ha augurato buon lavoro al nuovo consiglio, con il quale ha condiviso due priorità: «Porre grande attenzione alle persone fragili che si rivolgono alla realtà gestita dalla Fondazione e, in un momento di grandi cambiamenti in ambito socio sanitario, aprirsi sempre di più alla città. Vi ringrazio fin d’ora per la disponibilità e per l’impegno che vi assumete per i prossimi anni».

Il nuovo Cda resterà in carica fino all’approvazione del bilancio consuntivo relativo al quinto esercizio successivo alla nomina.

Nei giorni scorsi, invece, il Consiglio di Amministrazione uscente (presieduto dall’avv. Barbara Delfini – subentrata al dott. Franco Crespi – e composto dal Vice-Presidente Roberto Riva e dai tre consiglieri Mariangela Monticelli, Libero Pistritto e Rosa Romano), ha diffuso un comunicato ricordando che «il bilancio nel 2017 ha chiuso in utile, confermando il trend degli ultimi 3 anni. Nei dieci anni successivi alla trasformazione dell’IPAB in Fondazione (2004), il bilancio aveva sempre chiuso in negativo. Solo negli ultimi tre anni è stato possibile invertire la tendenza azzerando le perdite e consolidando risultati positivi. Altro elemento di valore è l’organico dipendente a tempo indeterminato, passato dai 64 dipendenti agli attuali 74 che ha consentito di consolidare importanti servizi in favore degli ospiti»

«Lasciamo al CdA entrante la possibilità di esprimersi su diverse ipotesi di sviluppo e di investimento della Fondazione – ha proseguito la presidente - con la facoltà di allargare la collaborazione con l’Amministrazione Comunale e soprattutto con l’ASST, con particolare riferimento alle possibili sinergie nell’ambito dello sviluppo della cittadella socio-sanitaria prevista nel vicino ex-Ospedale; interventi fra i quali potrà rientrare il progetto di realizzazione di un Centro Diurno, tanto caro al mio predecessore, Dott. Franco Crespi, a cui vanno i miei personali ringraziamenti per il lavoro svolto. In conclusione: molti obiettivi sono stati raggiunti. Su molti altri si è seminato e, nel corso dei prossimi anni, potranno essere conquistati importanti traguardi.»

Il CdA uscente ha infine espresso un ringraziamento a tutti coloro che in questi anni, a vari livelli, hanno lavorato e collaborato con la Fondazione. Al nuovo Presidente e al nuovo Consiglio sono stati presentati gli auguri di buon lavoro.