Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Fiabe dei motociclisti: la 100esima Play all'ospedale di Legnano

Riceviamo e pubblichiamo


Il percorso delle Fiabe dei motociclisti, il volume scritto da Ernest Pozzali la cui totalità delle vendite è diretta all'acquisto di playstation da donare a reparti di lunga degenza di pediatria. Legnanonews lo ha seguito fin dalla uscita del volume, raccontando i diversi ospedali visitati in questo anno da quando è uscita la pubblicazione.

Dopo gli ospedali visitati fin qui e il settimo di imminente donazione con 15 consolle (il ponte del sorriso di Varese) l'autore Ernest Pozzali ha voluto donare per la sala comune della pediatria di Legnano 1 Playstation 3 e una Wii. "Preferisco andare nei reparti di lunga degenza, per lo più ematologia e oncologia pediatrica, dove il tempo assume concetti relativi e i bimbi devono stare tanti giorni in ospedale e più di altri hanno bisogno di uno svago mentale, quale può essere un gioco per la playstation, che non li faccia pensare alla malattia. In questi reparti, come ad esempio al Gaslini o al Maria Letizia Verga, metto una playstation per ogni camera, mentre nei reparti di breve degenza, come qui a Legnano, dono solo per le sale comuni. Ci tenevo fare una piccola cosa anche per Legnano e l'occasione della centesima playstation era perfetta".

La consegna è avvenuta, come negli altri ospedali con una invasione motorizzata da parte del team delle fiabe. L'ospedale ha gentilmente concesso di portare in reparto una moto da cross e una minimoto e gli ospiti del reparto hanno potuto provarle: salendoci e andando a spasso per i corridoi! Anche qui: una moto in reparto!

Una giornata diversa dalla solita routine ospedaliera voluta dall'autore delle fiabe per ringraziare i cittadini legnanesi e le imprese legnanesi – su tutte Green Vision e la concessionaria Honda Macchion – che in questi mesi lo hanno supportato nella diffusione del volume e del progetto.

La raccolta non si ferma qui, oltre all'ospedale di Varese altri ospedali sono in programma di essere visitati e la vendita del volume prosegue..

www.lefiabedeimotociclisti.com