Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.



Il futuro di Accam in consiglio comunale

  • LEGNANO
  • lunedì 24 ottobre 2016
  • 700 Letture

E' convocato per martedì 25 e mercoledì 26 ottobre, il consiglio comunale della città di Legnano. La seduta è stata convocata a inizio della prossima settimana soprattutto per presentare e adottare gli indirizzi relativi alla società Accam dato che a breve i soci si dovranno riunire per decidere il futuro dell'impianto. Qui l'articolo: Ala, Agesp e Accam: si valuta la fusione

Tra gli ordini del giorno, numerose interrogazioni. Il gruppo consigliare Per Legnano interroga la giunta sulla situazione dell'illuminazione pubblica a Legnano, sulla mancata apertura della residenza socio sanitaria a Mazzafame, che avrebbe dovuto aprire il 18 ottobre, sulla nuova fermata bus sul Cadorna e sulla intenzione del sindaco di acquisire una parte della Manifattura di Legnano.

La Lega Nord ha presentato tre interrogazioni, una sulla sicurezza in periferia, una sull'aggressione della ragazza in via Barbara Melzi e una per chiedere informazioni sull'emergenza migranti e relativa accoglienza in città. Il gruppo consiliare del Carroccio ha pronto anche l'interrogazione sui disagi degli inquilini di Cielo e Terra in via Cadorna che però sarà presentata nel prossimo consiglio.

Riguardano infine l'urbanistica, gli ordini del giorno presentati dal consigliere di Sinistra Legnanese, Giuseppe Marazzini, uno sulla sicurezza nelle scuole, una sulla riqualificazione dei cortili storici. Il M5Stelle ha infine presentato una mozione per l'eliminazione delle barriere architettoniche.

Infine, sta per essere protocollata - mancano solo poche firme - la lettera per la convocazione di un consiglio straordinario sulla sicurezza in città richiesto dalle opposizioni. 

(Valeria Arini)