Tennistavolo, parabiaghesi con due successi e una sconfitta

Nello scorso week end si è disputata la quarta giornata di ritorno dei campionati a squadre di tennistavolo, la prima in cui i canguri parabiaghesi erano orfani del Presidente Marco Almasio, scomparso alcuni giorni fa e le cui esequie sono state celebrate in settimana.

L’esito, per le tre squadre parabiaghesi, è stato più o meno in linea con le aspettative, con due vittorie ampiamente previste e una sconfitta.

 Come al solito, cominciamo dalla Serie D1 Regionale (Girone B) dove il nostro team non ha avuto grandi difficoltà ad espugnare – con il netto risultato di 6-1 - il campo di Olgiate Olona, dove la squadra locale, penultima in classifica, non ha comunque sfigurato, mettendo in difficoltà a tratti i più esperti parabiaghesi; che con questa vittoria si mantengono nelle posizioni di vertice, sperando di poter riconquistare a pieno titolo la vetta della classifica (insieme a Lazzate, Arese e Villaguardia), in caso di vittoria nel non facile recupero casalingo del 29 febbraio contro il Trezzano.

Nell’incontro di Olgiate si sono distinti in particolare il “solito” Pietro Clementi e Roberto Giroda, entrambi autori di due punti, mentre il giovane Mauro Manciga ha ottenuto un punto in singolare e uno nel doppio, insieme a Clementi.

Fra gli altri risultati di giornata, spicca la vittoria, nel primo degli scontri diretti tra le prime della classe, di Villaguardia contro Arese; e proprio gli aresini saranno nostri ospiti nella quinta giornata, in programma il prossimo 7 marzo (palestra Scuola Primaria di Villastanza – ore 16.00), in un incontro chiave, per entrambe le squadre, per poter puntare alla promozione diretta in serie C2.

L’altra vittoria di giornata, anch’essa certamente prevedibile, è venuta dai nostri ragazzi della squadra A di serie D2 (Girone G), che hanno prevalso nettamente per 6-1 – tra le mura amiche – contro l’insidioso Lazzaretto Seregno, che ci aveva fatto un po’ soffrire all’andata e che comunque non si è presentato a Parabiago nella miglior formazione possibile.

I nostri portacolori si sono portati molto rapidamente sul 4-0, e poi a risultato acquisito hanno dato spazio a Camilla Artico, che ha concesso l’unico punto agli avversari.

Per i canguri, oltre all’ormai collaudato doppio Bigoni – Boretti, gli altri punti sono venuti da Emanuele Giroletti e Luca Bigoni (due a testa) e da Mattia Boretti (uno, nell’unico singolare disputato).

Ora i nostri ragazzi renderanno visita il prossimo 7 marzo alle Aquile Azzurre Milano (ultime in classifica e ancora a secco di vittorie) con l’intento ovviamente di mantenere la testa della classifica, che condividono ora con il solo Binasco; infatti l’altra capolista Trezzano, ha ceduto in modo davvero inaspettato nell’incontro interno con l’Arengario Monza, penultima in classifica.

Terminiamo con l’unica sconfitta di giornata, subita dalla nostra squadra B di Serie D2 (Girone F) contro il temibile Settimo Milanese, che con il netto 5-2 di Parabiago si è confermato secondo in classifica.

Ai nostri portacolori non è riuscita la tripletta di vittorie casalinghe (dopo Barbaiana Trezzano), che avrebbe decretato la quasi matematica salvezza; un risultato nel quale si poteva anche sperare, considerata la bella vittoria conseguita all’andata contro il Settimo ed il fatto che i nostri avversari non schieravano il loro giocatore più rappresentativo (Bondavalli), peraltro ottimamente sostituito da Grisalva, che invece non aveva giocato all’andata.

Nell’incontro di sabato scorso è mancato il contributo di capitan Cesare Schiavi, il quale non è riuscito a portare punti, pur avendo affrontato i due avversari più “alla portata”; ma anche del doppio Casero – Grassi, usciti sconfitti di misura da un match che forse avrebbe potuto indirizzare in modo diverso le sorti dell’intero incontro.

Per la salvezza, insomma, ci sarà ancora parecchio da soffrire, considerato che, anche se sono tre le squadre che ci seguono in classifica, molti sono ancora gli scontri diretti e la classifica potrebbe ancora essere rivoluzionata, almeno per quanto riguarda la lotta per non retrocedere.

I nostri portacolori, intanto, sono attesi il prossimo 7 marzo dalla difficile trasferta milanese contro le Aquile Azzurre, il cui team, pur reduce da tre sconfitte consecutive (dopo aver chiuso il girone di andata in testa alla classifica), appare comunque favorito nei confronti dei canguri parabiaghesi.

Tennistavolo Parabiago