Brumana e il TAR: "In un momento terribile, una buona notizia"

L'avv. Franco Brumana, candidato sindaco del Movimento dei sindaci già nella notte scorsa ha manifstato la sua soddiafazione per la decisione del Tar che ha confermato la sentenza per cui il consiglio comunale deve ritenersi decaduto.

"In questo terribile periodo abbiamo tutti bisogno di qualche buona notizia e questa sentenza e’ una buona notizia- un suo iniziale commento - E’ il suggello del gravoso e tenace impegno del Comitato legalità e dell’ottimo lavoro dei suoi avvocati . Onora Legnano perché la città ha reagito ed ha fatto decadere la giunta senza attendere l’intervento della Procura e gli arresti ,che sono avvenuti successivamente e che non riguardano in alcun modo le ragioni che hanno mobilitato i cittadini e il Comitato e la liberazione della città dal malaffare".

Brumana ricorda poi il motivo che ha determinato la costituzione del Comitato e le decisive dimissioni della maggioranza dei consiglieri comunali: "E' stata la scandalosa nomina ad assessore di Lazzarini , che aveva in corso la causa promossa da AMGA , che richiedeva a questo assessore un risarcimento di 22milioni di euro per i danni arrecati quando era presidente di Amga . 
Amga e’ una società che appartiene per il 65 % al Comune e quindi questo 65% riguarda i soldi dei Legnanesi. L’incompatibilita’di questa nomina era palese , ma ciò nonostante la Lega , Forza Italia e Fratelli d’Italia hanno fatto di tutto per mantenere la nomina dell ‘assessore . Poi  quando le dimissioni dei consiglieri avevano fatto decadere la giunta Fratus hanno fatto di tutto per salvarla arrivando addirittura a convincere il difensore civico regionale a surrogare un consigliere comunale anche se non ne aveva il potere , come ha attestato la sentenza del TAR"

Su questa vicenda, ricorda lo stesso avvocato, "si e’ aperto in Procura, a seguito di una denuncia del Comitato , un procedimento che vede indagato il difensore civico per abuso di potere e l’ex sindaco ed i suoi due assessori per istigazione a delinquere. Adesso, i tre partiti che persistono a sostenere Fratus stanno tentando di riprendere il potere, che ritengono di avere perso ingiustamente. Il loro candidato sindaco sarà il continuatore della disastrosa giunta precedente. Ora occorre non dimenticare.  I Legnanesi non lo faranno e non si lasceranno abbindolare".