Simone Rigamonti candidato (formale) del M5S: «Sempre aperti a coalizioni»

E' Simone Rigamonti il candidato sindaco del M5S di Legnano che sarà presente domani, 9 gennaio, all'incontro romano con i candidati sindaci pentastellati dei comuni chiamati al voto. La sua è però una candidatura puramente formale in quanto, spiega lo stesso candidato, il Movimento 5 Stelle legnanese ha come obiettivo quello di «presentarsi con una coalizione più estesa»

        «L'incontro di domani - specifica Rigamonti, coordinatore del Meetup di Legnanofa parte delle procedure del M5S ed è obbligatorio per il mantenimento del simbolo e della lista sul territorio. Abbiamo pertanto dovuto presentare un candidato sindaco del Movimento anche se la nostra intenzione resta quella di entrare a fare parte di una coalizione più ampia e l'ipotesi di presentare un nostro candidato non è stata presa in considerazione». Linea confermata anche dal deputato legnanese M5S Riccardo Olgiati.

Al momento pertanto le strade restano tutte ancora aperte: «Il candidato dovrà essere comunque civico - specifica Rigamonti - il Movimento non può supportare soggetti che siano già stati sotto partiti, se non con specifiche autorizzazioni. Attendiamo l'esito delle primarie tra Costituente Civica e Legnano Cambia per valutare il candidato vincente, ma ci sono altre liste civiche e il Pd, dal quale tuttavia, al momento, non abbiamo novità. Tutte le possibilità sono aperte».

L'incontro di domani a Roma sarà conoscitivo e formativo: «Conosceremo gli altri candidati e presenteremo la nostra storia, i nostri progetti e quanto fatto dal movimento, nel nostro caso, per arrivare allo scioglimento del consiglio comunale» conclude Rigamonti.

In questo momento l'unica coalizione che ha già presentato i candidati che si sfideranno alle primarie il 26 gennaio, è formata da Costituente Civica e Legnano cambia. 

(Valeria Arini)