Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Guidi: "Votate Fratus"

"Votate Fratus!". Luciano Guidi, candidato sindaco di Alternativa Popolare, conferma che non ci sarà alcun apparentamento con uno dei due candidati sindaco, ma alla fine espone chiaramente il suo indirizzo: "Nel rispetto dello spirito liberal-democratico, considerata la condivisa esperienza in Regione Lombardia, le naturali origini politiche sottese al nostro progetto mi suggeriscono di invitare il nostro elettorato a sostenere la candidatura di Giambattista Fratus: uomo onesto, stimato e competente nell'esercizio dell'amministrazione di una città come la nostra. E non me ne voglia l'altro candidato, anch'esso onesto e di buona fattura, ma cinque anni in opposizione alla sua amministrazione avranno pure un significato! Almeno per il sottoscritto".
Dalla firma del comunicato, un chiara indicazione. L'indirizzo di voto è personale e appartiene solo a Guidi e non a tutte le anime del partito.
Qui sotto il documento integrale.


In questi giorni abbiamo votato per rinnovare il Consiglio Comunale e il Sindaco della città di Legnano. Certo è che non tutti i cittadini hanno sentito il bisogno di prendere parte a questa scelta: solo il 52,37% dei Legnanesi ha infatti partecipato alle elezioni dello scorso 11 giugno esprimendo il proprio voto. Questo è un dato significativo che ha comportato in me un certo rammarico e ripensamento, in quanto mi ha reso consapevole dell'incapacità diffusa di non aver saputo intercettare lo stato d'animo dei cittadini.

Eppure l'esperienza fatta ci è risultata interessante, coinvolgente, molte volte faticosa ma altrettanto divertente, carica di numerosi confronti, qualche polemica e contraddizione nell'agire.

Una certezza però posso raccontarla: l'aver coinvolto un gruppo di giovani e meno giovani che hanno accettato l'avventura della campagna elettorale e con entusiasmo hanno seguito, passo dopo passo, il suo percorso: abbiamo cercato di fornire ai Legnanesi una proposta politica alternativa che tuttavia è risultata insufficiente.  Ora non è semplice mantenere lo stesso entusiasmo, soprattutto dopo un risultato che, seppur importante, non ci permette di essere parte della compagine del governo della città. Essere presenti in Consiglio Comunale, infatti, consente di essere coinvolti attivamente nell'amministrazione comunale, e quindi una certezza di impegno, responsabilità oggettiva alla partecipazione alla vita amministrativa per e della città.

In queste ultime ore concitate abbiamo avuto anche il piacere di incontrare i candidati sindaci destinati al ballottaggio, ma nonostante i comuni intenti ed i simili progetti politici non siamo giunti ad apparentamenti ufficiali.

Questa scelta comporta l'esclusione dal consiglio comunale legnanese e di conseguenza dal consiglio della Città Metropolitana.

Così, dopo il ritmo sfrenato della campagna elettorale, non ci resta che rientrare come tanti nella vita quotidiana.

Nonostante tutto però mi sia permesso svolgere un ultimo pensiero...

Nel rispetto dello spirito liberal-democratico, considerata la condivisa esperienza in Regione Lombardia, le naturali origini politiche sottese al nostro progetto mi suggeriscono di invitare il nostro elettorato a sostenere la candidatura di Giambattista Fratus: uomo onesto, stimato e competente nell'esercizio dell'amministrazione di una città come la nostra. E non me ne voglia l'altro candidato, anch'esso onesto e di buona fattura, ma cinque anni in opposizione alla sua amministrazione avranno pure un significato! Almeno per il sottoscritto.

Un sentito augurio per il bene di tutta la città, senza pregiudizi e classificazioni tra i “buoni” da una parte e i “cattivi” dall'altra.

Luciano Guidi
candidato sindaco Alternativa Popolare e Giovani Popolari con Guidi