Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Un telefono al posto di Gesù, il Presepe della scuola fa riflettere

Quest’anno in occasione del Natale, i bambini ed i ragazzi della Scuola Maria Montessori di Castellanza - sez. via D.Chiesa, con l’ausilio di alcuni genitori degli alunni di 5 B hanno ideato e costruito un suggestivo ed inedito Presepe. 

«Avvalendosi di diversi materiali di riciclo - comunica l'Istituto - con tanta pazienza e dedizione, gli allievi hanno creato un Presepe dalla duplice valenza: da una parte la Sacra Famiglia, rappresentata in modo tradizionale e dall’altra, in chiave moderna ed innovativa con Gesù sotto forma di smartphone, Giuseppe e Maria impersonati da due PC e l’Arcangelo Gabriele come un tablet che annuncia la nascita del Bambino, attraverso una e-mail che si diffonde nell’etere.

Tale scelta, ponderata con una minuziosa attenzione ai dettagli, pone l’accento non solo sugli aspetti consumistici e tecnologici che almeno nel giorno del Santo Natale i ragazzi vorrebbero veder aboliti e che troppo spesso si sostituiscono alla comunicazione verbale ed ai rapporti interpersonali, ma anche e soprattutto sulle tradizioni Natalizie che andrebbero valorizzate con maggior attenzione, esaltando il vero messaggio spirituale e famigliare legato al Natale. Con questo concetto di Presepe, rielaborato in modo estroso, la Scuola Montessori augura a tutti un sereno e gioioso Natale in famiglia».