Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

ANPI: studenti legnanesi premiati in Sala Stemmi

«Il vostro compito è quello di combattere l'indifferenza e salvaguardare la libertà». Così il sindaco di Legnano Gianbattista Fratus e il presidente dell'Anpi Primo Minelli, rivolgendosi agli studenti, hanno aperto la premiazione del concorso "Legnano, la fabbrica, la Resistenza". Evento che si è svolto sabato 4 maggio, a Palazzo Malinverni. 

A dividersi il primo posto nella sezione "Medie inferiori" la IIIF delle Scuole Tosi e la III E delle Bonvesin De la RivaSul podio delle superiori invece gli studenti dell'Istituto Bernocchi. I premi sono stati consegnati direttamente dal primo cittadino in Sala Stemmi. Tra i presenti l'assessore Gianluca Alpoggio, il presidente onorario dell'Anpi Luigi Botta e Jorge Torre Segretario generale CGIL Ticino Olona. 

La seconda edizione dell'iniziativa organizzata dal'Anpi con il sostegno di AMGA e dell'Amministrazione ha visto la partecipazione di tredici classi degli istituti legnanesi. Gli studenti hanno presentato lavori individuali e collettivi. La commissione giudicante, composta da ANPI, Comune, Cineforum Pensotti, AMGA e presieduta dal professor Giorgio Vecchio dell'Università di Parma ha definito gli otto premi e i cinque attestati di partecipazione.

«Voi siete le voci del futuro che ricordano quelle del passato: ragazzi e uomini che hanno lottato per la libertà e la democrazia - afferma il primo cittadino -. Un merito all'Anpi che entra nelle vostre scuole per raccontarvi la storia insegnandovi questi valori che dovete continuare a portare avanti. Ricordatevi che il vostro compito è quello di assicurare la libertà di mantenere la pace»

Ringraziando tutti i professori coinvolti, Minelli ha ricordato la visita effettuata con 500 studenti a Fondo Toce e il prossimo viaggio che verrà effettuato al campo di concentramento di Auschwitz. «È importante che vi creiate gli anticorpi giusti per poter combattere i germi fascisti e nazisti che potete trovare in ogni luogo, soprattutto nel web». Dello stesso parere il professor Vecchio che dopo aver invitato i giovani a "essere curiosi" ha ricordato Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi tra gli autori del manifesto per la promozione dell'unità europea scritto nel 1944. «Un documento attuale più che mai - afferma Vecchio - scritto per promuovere uno Stato Europa unito e capace di mantenere la pace».


PREMIATI - Medie inferiori

Primo posto ex aequo 
IIIF delle Scuole Tosi (nella foto) - Motivazione: "Originale l'idea del diario manoscritto di Osvaldo, con descrizione della vita quotidiana di una famiglia operaia e con l'inserzione di ritagli di stampa e di foto. scritto con cura, buona calligrafia e precisione storica".

III E delle Bonvesin De la Riva - Motivazione: "Un dvd sulla famiglia Santambrogio, secondo i canoni del romanzo storico. Creativo e intelligente anche la scelta di far parlare gli alunni in una sorta di rappresentazione teatrale". 

A seguire le Scuole Tosi III D -Motivazione: "Una ricerca stampa, molto ampia e ben costruita che spazia dalla struttura economica industriale di Legnano alle testimonianze di personaggi che hanno fatto la resistenza (Piera Pattani) oppure di deportati". 

PREMIATI - Medie superiori: 

Primo posto gli studenti dell'Istituto Bernocchi (nella foto) - Motivazione: "Un bel filmato grato al Campo della Gloria nel cimitero di Legnano. La studentessa che narra prende spunto per raccontare di alcuni deportati. Bene le considerazioni complessive".

Secondo posto Laura Conti e Rebecca Canavesi della 5D del Liceo Galilei - Motivazione: "Una proposta originale sul piano della grafica, ben curato". 

Terzo posto Veronica Bardelli e Riccardo Manna 4 liceo della Barbara Melzi - "Una sucessione di foto riguardanti Legnano che coprono l'intero arco del ventennio e della resistenza". 

(Gea Somazzi)