Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Studenti del Bernocchi premiati al MIUR per un Concorso sulla Costituzione

C’è anche una “squadra”  di studentesse e studenti dell’Istituto Bernocchi tra i 20 finalisti del Concorso “Rileggiamo l’articolo 21 della Costituzione”. Hanno ricevuto un riconoscimento durante la Cerimonia di premiazione svoltasi giovedì 18 ottobre 2018, nella Sala Aldo Moro del MIUR.

«L’iniziativache ha ottenuto il patrocinio del Senato della Repubblica, - fa sapere la docente del Bernocchi, Gabriella Oldrini - è stata promossa per l’anno scolastico 2017/18 dall’Associazione Articolo 21, dall’Associazione Italiana Costituzionalisti, dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana e dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la Rai, l’European Broadcasting Union ed Eurovisioni.

Alle studentesse e agli studenti delle scuole secondarie di II grado che hanno partecipato al concorso è stato chiesto di approfondire la conoscenza dell’articolo 21 della Costituzione, relativo alla libertà di espressione, e di proporne un’interpretazione, tenendo conto delle radicali innovazioni introdotte nei mass media dalla rivoluzione digitale. 

Per realizzare i propri elaborati le 365 scuole partecipanti di tutt’Italia  hanno potuto avvalersi di materiali testuali e audiovisivi pubblicati sul sito dell’Associazione Articolo 21.

Per gli studenti del Bernocchi il Concorso è stata l’occasione per riflettere su temi come la libertà d’opinione, ma anche il diritto a essere correttamente informati, senza trascurare il tema delle fake news e del cyberbullismo. I finalisti dell’Istituto legnanese (tutti della quarta Liceo Scientifico Scienze applicate sez.C.) si sono recati a Roma accompagnati dall’insegnante che li ha coordinati, la prof.ssa Gabriella Oldrini. Il premio che si sono aggiudicati consiste nella partecipazione al viaggio della "Nave della legalità", iniziativa del MIUR per ricordare le figure di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Erano presenti alla premiazione Giovanna Boda, direttore della Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione del MIUR, Renato Parascandolo, coordinatore del Concorso, Giuseppe Giulietti, presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Gianfranco Noferi, Vicedirettore di Rai Cultura, Paola Marsocci  dell’Associazione Nazionale Costituzionalisti».