Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Studenti delle "Carducci" a lezione dal sindaco Vercesi

Allievi della scuola primaria “Carducci” a lezione di legalità nel palazzo del Comune di San Vittore Olona. La classe quinta B e successivamente la quinta C, giovedì 8 marzo, sono state ospitate dal sindaco Marilena Vercesi per proseguire le attività programmate per l’anno scolastico 2017/18 all’interno del progetto educazione alla legalità.

Anche quest’anno l’Amministrazione comunale, che da alcuni anni sostiene e promuove gli alunni delle scuole sanvittoresi il tema della legalità, ha fornito ai ragazzi l’opportunità di conoscere l’istituzione e di potersi confrontare con essa. 

Al loro arrivo i giovani studenti e le loro insegnanti sono stati accolti dal primo cittadino Vercesi e dal consigliere comunale Giacomo Agrati che, dopo un breve saluto, li hanno condotti nella sala consigliare dove è stato loro illustrato il funzionamento dell’ente. I piccoli ospiti hanno potuto «simulare una seduta del consiglio stesso - spiega Vercesi -, eleggendo al loro interno il sindaco, la Giunta e i Consiglieri e ciò ha creato in loro momenti di grande interesse e curiosità. Conclusa questa breve ma significativa esperienza interattiva, gli alunni hanno proseguito la visita della struttura e degli uffici che la compongono apprendendo i primi ma semplici concetti di gestione del “bene pubblico”. L’ufficio della Polizia Locale ha riscosso maggior successo». 

Al termine della chiassosa ma interessante visita il Sindaco nel salutare i ragazzi ha ricordato che: «Il tema della legalità - molto importante per la loro vita futura - è un processo di interazione che stimola la fiducia nei sistemi di controllo e nelle fonti di autorità presenti nel proprio territorio. In questi anni i valori della democrazia, l’esercizio dei diritti e dei doveri della cittadinanza hanno avviato collaborazioni con enti locali e associazioni per sviluppare il progetto educazione alla legalità all’interno delle scuole».