Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

I "Mirabili mostri" visti dai ragazzi delle scuole Kolbe

«Un incontro incredibile, bellissimo»: così la preside della scuola secondaria di primo grado "S.M. Kolbe" Alga Locatelli descrive l'esperienza che i suoi studenti hanno vissuto durante i laboratori dedicati alla mostra "Mirabili mostri - l'Apocalisse secondo Baj", allestita a Palazzo Leone da Perego.

Ed oggi, mercoledì 15 febbraio, i lavori realizzati durante questi laboratori hanno avuto una spettatrice d'eccezione: accompagnata da due studentesse delle classi terze, infatti, è stata proprio Roberta Cerini, vedova dell'artista, ad ammirare i disegni e le opere di collage create dagli studenti, che si trovano ora esposti nei corridoi della scuola.

Insieme a Roberta Cerini, hanno partecipato alla "visita guidata" anche gli assessori Chiara Bottalo e Umberto Silvestri, che hanno apprezzato molto la «forza» comunicata dai lavori degli studenti. «In un mondo in cui si ha la tendenza a chiudersi dietro ad uno smartphone - è il commento di Silvestri -, la capacità dei ragazzi di esprimersi dà una grandissima speranza».

Al termine della visita, la moglie dello scomparso Enrico Baj ha anche partecipato ad un momento di confronto con i ragazzi, prestandosi a rispondere, tra molte risate e qualche momento di commozione, a tutte le loro domande e curiosità. Che sono state tantissime: dalla formazione dell'artista a come nasceva la sua ispirazione, dalla sua creatività nella vita quotidiana a quali opere la stessa Roberta Cerini preferisca tra quelle del marito. 

(Leda Mocchetti)