Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cento casi di coronavirus analizzati in Lombardia, tutti negativi

"Cento casi analizzati in Lombardia, fino ad oggi tutti negativi. Abbiamo attivato insieme alle ATS le verifiche attive per gli studenti rientrati dalla Cina, in stretta collaborazione con gli istituti scolastici e le stesse famiglie". Lo afferma l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, a margine della visita odierna alla comunita' cinese della Brianza. 

     "Ho potuto riscontrare una grande preoccupazione da parte degli imprenditori e dei commercianti per la crescente diffidenza nei confronti dei loro connazionali - ha sottolineato l'assessore Gallera - e contestualmente un forte senso di responsabilita'. Basti pensare che le stesse aziende cinesi che operano in Italia impongono ai propri dipendenti al rientro dalla Cina un periodo di riposo di due settimane, al fine di azzerare il rischio di possibili contagi".

"Durante gli incontri - spiega l'assessore Gallera - ho ribadito l'importanza dell'interlocuzione diretta con i medici di famiglia oppure, in caso di necessita', la chiamata diretta alla centrale operativa del 112 per l'attivazione di specifici interventi di trasporto protetto verso gli ospedali di riferimento e la contestuale esecuzione del test di accertamento".

"E' del tutto inutile lasciarsi sopraffare da inutili allarmismi - conclude l'assessore - poiche' il nostro apparato sanitario e' sempre pronto ad intervenire in maniera tempestiva, proteggendo i singoli cittadini, le famiglie e l'intera comunita'".

(Fonte Lombardia News)