Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Antibiotici ai bambini: «No all'uso improprio e al "fai da te"»

Appuntamento di Smart News Salute dedicato all'uso degli antibiotici in età pediatrica. Il prof. Roberto Mattina, docente di microbiologia all'Università Statale di Milano ci spiega quali sono le problematiche maggiori nell'uso eccessivo degli antibiotici laddove non ce n'è la necessità.

«Antibiotici che hanno funzionato bene fino ad oggi - spiega il professore - potrebbro non funzionare più in futuro e il pediatra potrebbe non essere più in grado di fronteggiare le infezioni. Un uso appropriato degli antibiotici fa sì che questi farmaci rimangano ancora efficaci, evitando l'errore di tornare indietro di anni quando la mortalità infantile era molto alta»

L'antibiotico, in caso di infezione virale come il raffreddore, «non dovrebbe essere prescritto - aggiunge il professor Mattina -, ma andrebbe usato per le infezioni batteriche scegliendo però l'antibiotico migliore. Oggi dall'Oms viene inoltre suggerito che non solo i medici e pediatri si devono attivare contro le resistenze, ma anche i veterinari e i farmacisti. Il fai da te comunque per gli antinbiotici non deve essere fatto».

(Manuela Zoni)