Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Estate, tempo di moto....anche dentro in ospedale

Estate, tempo di moto....anche dentro in ospedale! Se devi restare in ospedale per sottoporti a cure e trattamenti non c'è momento più brutto, più noioso del periodo estivo. Quando gli amici possono sfruttare le giornate di sole, non ci sono impegni scolastici ma si può stare all'aria aperta. Perchè per alcuni bambini e ragazzi, queste cose che possono sembrare semplici e scontate, sono negate.

Alcuni infatti devono infatti affrontare battaglie impegnative, dure che impediscono di uscire e vivere quello che dovrebbe essere un diritto concesso a tutti, la gioventù. Il tempo in ospedale assume un valore relativo e sembra non passare mai, per questo Ernest Pozzali, l'autore dei libri e del progetto “Le fiabe dei motociclisti” ha deciso che tutti i proventi provenienti dalle vendite dei suoi volumi siano destinato a acquistare consolle da donare a reparti pediatrici o case di accoglienza per far giocare i bambini ricoverati nelle strutture. A oggi sono quasi 200 le consolle consegnate e quasi 15 gli ospedali visitati, e nella giornata di lunedì è stato il turno dell'oncoematologia del Civili di Brescia.

Come ormai da qualche tempo a questa parte la consegna dei proventi del ricavato della vendita del volume 3 delle Fiabe dei motociclisti, scritto insieme a Nicolò Bertaccini e con illustrazioni di Matitaccia, prevede una “festa bikers”. Moto e minimoto in corsia per far salire i bimbi con la compagnia di altre persone che hanno scelto di dedicare il loro tempo agli altri.

Questa volta oltre alle consuete moto da cross, c'erano le minimoto della Junior Motor School per far vivere una giornata diversa ai piccoli pazienti. Bambini che si alternavano dalle moto da cross alle minimoto passando agli skate, il tutto con il sottofondo del sound acustico del progetto PGA Punk Goes Acoustic di Andrea Rock di Virgin Radio.

“Ci avevano detto che i bimbi in reparto sarebbero stati una quarantina invece per fortuna molti sono stati dimessi prima del nostro arrivo. Non erano molti, per nostra felicità, i bambini ricoverati, ma quelli che c'erano, erano mesi che non uscivano e, per quanto il personale sia eccezionale, non sono molte le occasioni di svago extra routine ospedaliera. Vederci arrivare con moto da cross e minimoto che hanno potuto guidare direttamente loro è stata un'occasione per non pensare alle cure e farli svagare una mattinata”. Racconta Ernest.

Questa volta non sono state le consuete playstation ma WII e attrezzature a supporto del progetto interno all'ospedale “Sport Therapy”, un progetto finalizzato ad aumentare la qualità della vita, mantenere le capacità condizionali e coordinative del paziente e diminuire gli effetti dell'allettamento prolungato per creare un ambiente educativo e ludico all'interno del reparto. Ernest e il team delle fiabe non si ferma, fin quando qualcuno acquisterà il volume le donazioni continueranno, ed estende l'appello a quelle strutture ospedaliere che credono in questa forma di terapia della distrazione e magari vorrebbero mettere in reparto delle consolle.

Le informazioni del progetto delle fiabe sono sul sito ufficiale www.lefiabedeimotociclisti.com
mentre il contatto diretto è fiabe@lefiabedeimotociclisti.com