Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Il Palio? A S.Ambrogio è un albero di Natale illuminato dalle contrade

Un albero di Natale illuminato dalla attività di contrade, enti organizzatori, contradaioli tutti. Così oggi, sabato 7 dicembre, giorno del Patrono, la contrada S.Ambrogio ha immaginato il mondo del Palio a pochi giorni dalle feste natalizie.

Una cerimonia, quella della investitura religiosa della reggenza, priva del fascino che suscita sempre l'antica chiesetta dedicata al Santo, perché, come la basilica San Magno, è ancora occupata da lavori di restauro, ma comunque sempre suggestiva per i costumi e per il rito questa volta celebrato da mons. Angelo Cairati, insieme al cappellano di contrada don Patrizio Croci, nel Santuario della Madonna delle Grazie.

   Il gran priore Sabrina Marra, il capitano Remo Bevilacqua, la castellana Silvia Mocchetti hanno ricevuto la conferma delle loro cariche per un'annata paliesca che potrebbe anche segnare una tappa importante per la contrada con il nuovo maniero. 

Sulla festa gialloverde, il velo triste di tanti, troppi lutti, che proprio in questi giorni hanno rattristato il Palio legnanese e che ha colpito anche S.Ambrogio, con la scomparsa di Mariuccia mamma della gran dama Rosanna Garavaglia e per anni fedele sostenitrice della contrada.

Domani, domenica 8 dicembre, si torna comunque a sorridere con la Runt'Ambroeus, corsa natalizia aperta a tutti 

Immagini a cura di Luigi Frigo


Qui sotto intervista video a Giuseppe Zedde, fantino riconfermato a S.Ambrogio

(Marco Tajè)