Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Ampliamento Auchan, la questione sbarca in Regione Lombardia

Le questioni che per due anni e mezzo il Movimento 5 Stelle di Rescaldina ha sollevato in consiglio comunale sbarcano al Pirellone: il tema dell'ampliamento di Auchan, al momento ancora in attesa dell'adesione o meno di Regione Lombardia all'accordo di programma, verrà discusso, con tutti i dubbi dei pentastellati, martedì 17 dalla giunta regionale. I due consiglieri regionali M5S Luigi Piccirillo e Massimo De Rosa hanno presentato un'interrogazione ai veritici lombardi, richiedendo poi risposta scritta.

L'interrogazione, a cui hanno lavorato in sinergia i membri pentastellati rescaldinesi insieme ai rappresentati regionali del Movimento, ripercorre una serie di questioni tecniche sull'ampliamento Auchan e sull'iter seguito. Tra questi, come spiega il consigliere comunale Massimo Oggioni, ci sono «l'interpretazione della legge regionale sul consumo di suolo (interpretata secondo noi in modo scorretto), la modifica al vincolo per non costruire sottoterra per via della vicinanza della discarica e il timore di infiltrazioni di biogas, il taglio - secondo noi illecito - del bosco, la possibilità di Regione Lombardia di aderire all'accordo di programma e il fatto che Città Metropolitana abbia sollevato alcuni dubbi simili ai nostri, non presi in cosiderazione». «Nell'interrogazione non abbiamo riportato la questione, che per noi rimane fondamentale, del danno al commercio di vicinato - continua Oggioni -. E' stata una scelta dettata dal fatto di riportare nell'interrogazione solo questioni tecniche e non politiche».

Il Movimento 5 Stelle di Rescaldina non ha intenzione di demordere sulla questione ampliamento di Auchan. Nei prossimi mesi verranno infatti riproposti banchetti informativi, raccolte firme e campagne di sensibilizzazione. «Ci piacerebbe - aggiunge Oggioni - creare un coordinamento sovracomunale sull'ampliamento, perchè è un fatto che impatta più territori e non solo Rescaldina».

Da sottolineare che i lavori che in questi mesi sono stati portati avanti al centro commerciale, riguardano un ammodernamento già previsto e non fanno parte dell'ampliamento del centro commerciale che dovrà approvare Regione Lombardia. 

(Chiara Lazzati)