Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Via Mingardi, arriva Cristina Barcellini

Immagini a cura di Loris Marini


Altro duro colpo nelle file della Sab Volley Legnano che ha ufficializzato la perdita di Camilla Mingardi, opposto di punta e top scorer tra le aquile in tutte le gare. Almeno questa volta, oltre ad annunciare una rescissione di contratto, la società ha comunicato l'arrivo di una nuova giocatrice. Come già anticipato nelle scorse ore, si tratta di Cristina Barcellini, schiacciatrice che già da qualche giorno si sta allenando con la squadra e che potrà partecipare con le compagne alla trasferta di domenica 14 gennaio a Pesaro. Barcellini vestirà la maglia numero 17. 

Barcellini ha giocato nella massima serie per 11 stagioni consecutive. Classe 1986, ha iniziato la sua carriera nel Bellinzago per poi trasferirsi nel 2003 nelle giovanili dell'allora Asystel Novara. Da lì è iniziata una lunga avventura che l'ha portata a esordire in prima squadra già nel 2004, restando poi nella rosa delle piemontesi fino al 2012 e vincendo una Coppa di Lega (2007) e una Coppa CEV (2009), trofeo in cui è stata premiata anche come miglior giocatrice. Nel 2012 è passata all'Imoco Conegliano, dove ha giocato per tre stagioni, prima di trasferirsi a Montichiari. Nella stagione 2016-2017 è tornata a far parte della rosa di Novara, con cui ha vinto lo scudetto.

«Sono veramente contenta di poter giocare con la maglia di Legnano – è il primo commento di Cristina – per me è un’opportunità importante, in un momento non semplicissimo della mia carriera, e non vedo l’ora di rimettermi in gioco e dimostrare quello che so fare. Sono arrivata in un momento di grande cambiamenti, ma le ragazze mi hanno subito accolto nel gruppo in modo ottimale: ovviamente il morale è un po’ basso dopo gli ultimi risultati negativi, ma al tempo stesso c’è grande voglia di fare e sempre con il sorriso sulle labbra, cosa che credo sia di grande auspicio per il nostro percorso futuro».
 

(Manuela Zoni)