Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cavaliere del Carroccio: "Il Palio merita una informazione corretta"

Mino Colombo, il cavaliere del Carroccio, questa volta era davvero arrabbiato. Al maniero di S.Ambrogio, durante i discorsi ufficiali della investitura della reggenza, davanti a tutte le contrade e ai contradaioli in festa, è uscito dai tradizionali schemi per lanciarsi in una robusta critica verso quella parte della stampa che non ha rispetto del Palio e fornisce una informazione scorretta.

       "Una testata online che tratta sport, e lo documenta molto bene - ha incominciato così Colombo -, ha descritto una situazione in maniera inesatta e che getta discredito sul Palio e sulla sua organizzazione. Poiché dopo tre settimane non leggo una rettifica a quella notizia, è dovere che la faccio io. I costi per il Palio rappresentano lo 0,5% dell'intero bilancio comunale, circa 6 euro a testa per ogni cittadino. Lo sport ne richiede cinque volte tanto. Nego quindi nel modo più assoluto, come invece è stato pubblicato, che si spendano centinaia di migliaia di euro. Dare spazio a notizie di questo genere significa alimentare nei lettori verità false".

"Per sistemare il terreno dello stadio, dopo la manifestazione - ha proseguito Colombo - i costi sono di 36mila euro. Ricordo inoltre che alcuni lavori al Mari sono stati possibili proprio grazie al Palio che dobbiamo considerare una risorsa, addirittura un tesoro per la città. A breve, anche S.Ambrogio avrà un nuovo maniero e lo avrà, come le altre contrade, senza chiedere nulla alla città. Se non è un tesoro questo...".

(Marco Tajè)