Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Un fazzoletto "galeotto" sull'Albertone

(m. tajè) - La goliardia è elemento fondamentale nel Palio. Negli anni si ricordano eventi e personaggi rimasti nella storia contradaiola per aver mosso il sorriso anche in momenti delicati e di tensione paliesca.

Oggi, eccoci qui a commentare il gesto goliardico messo in atto la notte scorsa quando una mano... anonima ha accompagnato il fazzoletto di San Domenico al collo dell’Albertone con quello di Legnarello.

Una immagine carica di ironia per ricordare gli sviluppi della finale al Palio di domenica così come la domanda che ci arriva da uno dei tanti lettori che ci hanno scritto e inviato foto: “Ma domenica chi ha vinto? San Domenico o Legnarello?”


    Siamo perfettamente d’accordo con Lei e rimarchiamo con assoluta convinzione che l’elemento fondamentale del Palio sia la goliardia.

Detto questo riteniamo che questa ironia non sia uno scherzo della nostra Contrada; abbiamo totale rispetto del Palio e delle sue dinamiche che non ci permetteremmo mai di metterle in discussione soprattutto alla luce della corsa di domenica.

Così come lo scorso anno anche quest’anno ribadiamo che ha vinto la Contrada più meritevole, con il cavallo più forte, con il fantino che ha sfruttato al meglio le strategie di gara che si sono venute a creare. Come d'altra parte più volte successo negli anni. Il Palio non è forse questo?

Pertanto Legnarello applaude l’unica Contrada che ha vinto il Palio 2019: SAN DOMENICO.

Contrada Legnarello