Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Fratus al Palio: "Con la Fondazione, si riparte da zero"

Solidarietà e Fondazione. Ecco le due parole d'ordine agli auguri natalizi in Collegio. Serata importante quella di ieri, lunedì 10, in un affollato Cenobio, dove si è riunito il mondo contradaiolo, insieme ai magistrati del Palio, per lo scambio degli auguri.

La solidarietà delle contrade e del Collegio, in collaborazione con i supermercati Tigros, si è manifestata con la consegna a mons. Angelo Cairati, prevosto della città, di un contributo di 13mila euro da destinare ai parroci legnanesi, a loro volta, impegnati a distribuire buoni-spesa a famiglie bisognose.

Una iniziativa fortemente sostenuta dal gran maestro Alberto Oldrini e dal suo Direttivo nel percorso di una apertura verso la città che da tempo qualifica sia la presidenza di Oldrini, sia la disponibilità delle contrade, sempre più attente al territorio e ai suoi problemi.

La nascitura Fondazione è stata invece al centro dell'intervento del sindaco Gianbattista Fratus: "Vi ringrazio per un Palio davvero perfetto nel 2018. Adesso, massimo impegno per il 2019, anno importante perché ci porterà alla Fondazione in cui sarete voi i protagonisti e che rappresenterà un punto di ripartenza. Infatti, con la Fondazione si ripartirà da zero". Un concetto, quello dell'anno zero per il 2019, che preannuncia un Palio pietra miliare nella storia delle nostre contrade e della città.

Con accanto Alberto Romanò, in rappresentanza della Famiglia Legnanese, e Mino Colombo cavaliere del Carroccio, il gran maestro Alberto Oldrini ha tenuto a ringraziare tutti per un 2018 ricco di soddisfazioni, ma soprattutto l'Oratorio delle castellane per la pubblicazione de volume sul tema delle corone e per la collaborazione offerta nella organizzazione della serata degli auguri. Un ringraziamento esteso poi agli allievi dello IAL e alla loro docente, prof.ssa Simona Stella, per aver  preparato una torta, riproducendo proprio una corona.

Infine, la benedizione di mons. Cairati, preceduta da parole di apprezzamento per l'opera benefica voluta dalle contrade anche per questo Natale.

Immagini a cura di Luigi Frigo

(Marco Tajè)