Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Il Palio tra i banchi di scuola

Martedì 30 gennaio all'Istituto Carlo Dell’Acqua di Legnano è partito il project work che vede coinvolti gli studenti del Liceo Artistico e l’Associazione Oratorio delle Castellane.

Ci sarà la collaborazione tra i ragazzi dell’Istituto e l'associazione che, attraverso un progetto editoriale, porterà alla creazione di un testo unico nel suo genere, che promuoverà la conoscenza dei manufatti orafi del Palio di Legnano, in questo caso le corone delle Castellane.
L’attuazione del percorso di alternanza scuola lavoro costituirà, per gli studenti, un importante momento di crescita formativa, che li aiuterà ad orientare le proprie aspirazioni per poi favorire la costruzione di un’identità professionale.

Il programma è iniziato con una lezione tenuta dal Dott. Alessio Francesco Palmieri Marinoni, coordinatore della Commissione Permanente dei Costumi del Palio di Legnano e curatore del volume, che ha tenuto impegnati gli studenti, approfondendo argomenti quali l’evoluzione stilistica e storico-artistica della corona e la sua funzione all’interno del Palio di Legnano.  Ad accompagnare i ragazzi in aula sono state le professoresse Claudia Canavesi e Barbara Nebuloni, coordinatrici e responsabili del progetto insieme all’Oratorio delle Castellane.

A supporto della lezione, c'è stato il Dott. Marcello Barone dell’agenzia di produzione video Velvet Creative, coinvolto nel progetto editoriale dall’associazione in qualità di professionista, responsabile della documentazione delle diverse fasi di elaborazione. Immagini fotografiche e video saranno raccolte per creare e realizzare prodotti multimediali dal taglio tecnologico ed innovativo: per la prima volta, infatti, i gioielli del Palio verranno ripresi con l'ausilio di una cine camera 8k.

Oratorio delle Castellane, da sempre vicino al mondo della cultura e della formazione, augura a tutti gli studenti e docenti coinvolti in questa nuova iniziativa buon lavoro, auspicando che questa collaborazione sia solo l’inizio di un lungo e proficuo cammino insieme, nel nome delle tradizioni storiche legnanesi.

(Camilla Lenzini)