Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

RNL: quasi mille nuotatori al 13° Trofeo città di Legnano

Quasi mille nuotatori al 13° Trofeo città di Legnano organizzato dalla Rari Nantes Legnano. L'importante appuntamento sportivo è andato in scena, domenica 14 aprile, nell'impianto natatorio di viale Gorizia. E con oltre 910 atleti in acqua in rappresentanza di 75 società, la giornata agonistica è stata definita nel Circuito Supermaster FIN il «meeting più richiesto della stagione». 

Soddisfatti della riuscita dell'evento sportivo i vertici della società hanno commentato: «Con il 13° trofeo Master città di Legnano siamo riusciti a dppiare il il successo del Trofeo Sprint, durante il quale abbiamo ospitato nuotatori di caratura internazionale. Ancora una volta abbiamo confermato la validità dello staff organizzativo della RNL che operando nell’impianto di viale Gorizia è riuscita ad attirare atleti di tutte le età da ogni angolo d’Italia». 

A vincere per la quarta volta consecutiva il Trofeo la squadra Rari Nantes Saronno a seguire B. Fit Legnano Nuoto ed Effetto per lo sport Barzanò. 

Ovviamente la Rari Nantes per spirito di ospitalità non ha partecipato alla classifica a squadre. 

In vasca, tutti i 46 atleti Rari Nantes Legnano iscritti. «I nuotatori biancorossi si sono contraddistinti nelle gare singole e nelle staffette, confermando la crescita compatta di questo gruppo che da decenni è uno dei team più competitivi d’Italia - spiega il presidente della RNL Antonio Penati con il direttore tecnico Michele Cacciapaglia - . Numerosi i master Rari Nantes Legnano che sono saliti sul podio di questa edizione».

Per la categoria under 25 Gaia Slavazza è arrivata seconda nei 50 stile libero e Bosetti Filippo vince l’argento nei 100 misti e 100 dorso. Tra i master 25  Barbara Nardin è arrivata terza nei 100 misti e 200 misti, mentre a imporsi nei 50 e 200 rana è stato Riccardo Recupero. Per i master 35 Bianchi Stefano ha conquistato la seconda posizione nei 50 rana e la terza nei 50 delfino, tra i master 40 ha vinto la seconda piazza nei 100 dorso Luca Pietro Motta. Nella categoria master 45 Alessandra Robbiati ha conquistato l’oro nei 50 rana e l’argento nei 100 dorso. Nella successiva, quella dei master 50, Andrea Alberti ha conquistato il primo posto nei 50 stile libero e Vito Cassata è arrivato terzo nei 200 misti. Tra i master 55 Alessandra Tortoravince ha conquistato l’oro nei 50 rana, Giovanni Milotta ha vinto un argento nei 200 misti e un bronzo nei 200 rana, Marco Restelli, invece, ha preso un bronzo nei 50 stile libero, bronzo nei 50 delfinoanche per Mario Castiglioni.

Tra le fila dei master 60 ecco Stefania Martin con un oro nei 50 stile libero, Giuseppe Milotta con un argento nei 100 stile libero e 50 rana e Liliana Baraldo con un argento nei 100 dorso.

Tra i veterani, categoria master 75, Giuseppe Salvatori ha primeggiato nei 50 stile libero aggiudicandosi la seconda piazza nei 50 rana. Argento di Staffetta nella 4 x50 mista M200 con Alessandra Robbiati, Andrea Alberti, Hitomi Oya e  Gianni Tison. Le staffette 4x50 a stile libero hanno vinto nella categoria femminile M160 con Alessandra Robbiati, Barbara Tomezzoli, Hitomi Oya e  Barbara Nardin e nella categoria M200 con Elena Olgiati, Alessandra Tortora, Paola Daddi, Sabrina Olgiati. Nella categoria maschile M200 conquistano l’argento Paolo Canedi, Oliviero Scordamaglia, Gianni Tison e Andrea Alberti.

«A tutti i master Rari Nantes Legnano e ai loro allenatori - affermano i vertici della società - formuliamo i nostri più sentiti complimenti. Continuate così».

Da ricordare poi che è stato effettuato un minuto di silenzio in memoria di Maria Grazia Algerini atleta dei Nuotatori del Carroccio deceduta in questi giorni. Il momento commemorativo è stato organizzato in occasione dei 100 metri dorso: la specialità di Algerini. E proprio per ricordarla è stata lasciata libera la corsia 4. «Il trofeo vinto dalla NDC, classificatasi al quarto posto, è stato donato ai suoi cari - precisano dalla RNL Saronno -. La squadra vincitrice. Abbiamo voluto fare altrettanto, come testimonianza della grande amicizia che da anni lega le due società. Nei prossimi giorni verrà organizzata una raccolta fondi a favore dello IEO in memoria di Maria Grazia».