Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Magia e amicizia in "La casa che mi porta via"

La casa che mi porta via
di S. Anderson
ed. Rizzoli
​€ 17,00


Marinka ha dodici anni e la cosa che vuole di più al mondo è trovare un  amico. Un amico vero, in carne e ossa, umano. Ma non è facile farsi degli amici se si è nipoti di Baba Yaga  - la strega che popola la letteratura per l'infanzia dei paesi dell'Est - e si vive con lei in una casa con zampe di gallina che si sposta in continuazione. La casa decide da sè quando spostarsi e dove appollaiarsi, e sceglie sempre zone impervie, comode solo per chi davvero la deve raggiungere... Tutte persone che non hanno problemi a spostarsi. Perchè in realtà la nonna di Marinka è una Guardiana dei Cancelli, come tutte le Yaga prima di lei: è la creatura che accompagna le persone nell'aldilà, attraverso Il Cancello dei Morti.

Anche Marinka è destinata a seguire le sue orme: il suo addestramento prevede che impari a costruire lo steccato dell'invisibilità intorno alla casa ogni volta che arrivano in un posto  nuovo (usando femori e teschi, ovviamente), che serva "borsch" e "trost" ai morti che arrivano a bussare alla loro porta - in modo che il passaggio sia pieno di gioia, cibo e calore -, che impari la lingua dei 
morti, in modo da poter comunicare con loro e spiegare cosa li attende.

Il compito delle Yaga è importantissimo, e come tutti i ruoli di responsabilità comporta dei sacrifici. Marinka può guardare i vivi solo da lontano, può spiare il loro mondo fatto di colori e risate ma non può farne parte. La sua unica compagnia, oltre alla nonna, è Jack, un corvo invadente e dispettoso, che le regala ragni morti e la guarda senza poterla capire... Il destino di Marinka è questo, lei lo sa.

Ma si deve per forza obbedire al destino che qualcun altro ci ha assegnato? Marinka non sopporta più la solitudine in cui è costretta a vivere e quando conosce una ragazza della sua età, forse l'amica che cercava, rompe tutte le regole. Non immagina certo le conseguenze!

Una storia intensa dalle atmosfere gotiche, con una protagonista coraggiosa che, a forza di scavalcare gli "steccati" imposti dalle circostanze, riesce a costruirsi una vita tutta sua, a cavallo di due mondi che non sono poi così distanti.

Una storia magica per ragazzi non troppo piccoli, e per adulti mai cresciuti del tutto. Affascinante.

Amanda Colombo - Galleria del Libro