Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

La "battaglia" di Mazzafame fa "rinascere" il quartiere

E' "battaglia" a Mazzafame dopo la dichiarazione pubblica di Alberto Stella, schieratosi apertamente a favore della candidatura a sindaco da parte di Franco Brumana, coinvolgendo direttamente il quartiere.
Proprio sulla presunta rappresentatività del rione da parte di Stella è arrivata la risposta di ATI Mazzafame, il gestore della struttura di via dei Salici: «Non c’è organizzazione o associazione del quartiere (neppure noi) che possa pretendere di “rappresentare” Mazzafame o esprimere opinioni a nome di un quartiere così complesso e variegato».
Oggi, la controreplica di Stella che, da un lato, dà ragione ad ATI ("Mai avuto la presunzione di rappresentare tutto il quartiere"), ma dall'altro ribadisce "io  parlo di Mazzafame che rinasce, proprio perche' conosco benissimo il quartiere e le esigenze di chi lo popola". (Foto di Lellasere)

 

Egregio Direttore, leggo che ATI Mazzafame sostiene che il sottoscritto non sia tutta Mazzafame. Scoperta l'acqua calda! Mai avuta la stessa presunzione di Ati.

Nel mio post pubblicato su FB e non inviato a Lei, Direttore, parlo di Mazzafame che rinasce, proprio perche' conosco benissimo il quartiere e le esigenze di chi lo popola. Io  ho espresso il desiderio di coloro che non apprezzano il servizio offerto da ATI.  

Per chiudere la polemica, non saro' certo io a chiedere il permesso ad ATI, prima di parlare a nome mio personale ed in nome di chi vuole che il quartiere Mazzafame si trasformi in meglio diversamente da come lo vogliono ATI i suoi frequentatori.

Cordiali saluti 

Alberto Stella