Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Gita fuori porta lungo la ferrovia Vigezzina-Centovalli

Questa settimana vi facciamo salire in carrozza per una gita fuori porta lungo la ferrovia Vigezzina-Centovalli, per ammirare un paesaggio mozzafiato, tra piccoli villaggi e ponti sospesi. Il magico trenino bianco-blu parte da Domodossola, in Italia e arriva a Locarno, in Svizzera, attraverso un percorso di 55 chilometri che si percorrono in circa 2 ore passando per gallerie, strapiombi e suggestivi panorami. 

Una linea storica, citata tra le 60 più belle ferrovie del mondo nella Amazing Train Journeys, vera e propria “bibbia” per gli amanti delle ferrovie turistiche e non solo pubblicata da Lonely Planet. La guida uscirà il 16 ottobre negli Stati Uniti. 

Ferrovia alpina per eccellenza, la Vigezzina-Centovalli passa per montagne selvagge, corsi d’acqua e cascate lungo un percorso formato da 83 ponti e 31 gallerie. Un paradiso ambientale e culturale unico nel suo genere per chi cerca natura incontaminata, paesi caratteristici e gastronomia di qualità.

DA DOVE DI PARTE - Il capolinea italiano è la medievale Domodossola, dove vi consigliamo una visita del centro storico della città, recentemente restaurato nella sua totalità. 

Potrete anche visitare il Sacro Monte Calvario, sulla prima collina domese, inserito dall’UNESCO nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, o dirigervi in una delle splendide valli circostanti.

VALLE VIGEZZO - A Domodossola seguono le fermate tra i dolci scenari naturali della Valle Vigezzo, anche conosciuta come Valle dei pittori o Valle degli spazzacamini. Scoprire i colori della natura nella Valle dei pittori è uno spettacolo inedito in ogni stagione. Ambienti rurali d’intatta bellezza e originalità si affiancano ad edifici eleganti e raffinati nei centri storici e a meravigliose chiese in cui sono conservati affreschi dei grandi pittori locali, esposti anche nella Pinacoteca della Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore. Da visitare, inoltre, il Museo dello Spazzacamino, che ricorda le difficili condizioni di vita dei giovani valligiani che tentarono la fortuna all'estero con questo antico mestiere. La valle costituisce anche un punto d’accesso al Parco Nazionale della Val Grande, l’area wilderness più vasta d’Europa, meta ideale per gli amanti dell’escursionismo.

LE CENTOVALLI - Il treno biancoblu prosegue lungo le Centovalli, un paradiso per gli appassionati di escursioni: natura incontaminata e una fitta e curata rete di sentieri. Gli incantevoli paesini che si incontrano durante il viaggio attraverso la valle, con i loro originali grotti, lasciano percepire antiche tradizioni e offrono l’occasione di nuove scoperte grazie alla loro semplice e autentica bellezza.

LOCARNO - Locarno è infine l’ideale punto di partenza per una serie di escursioni, sia sul Lago Maggiore sia nelle valli circostanti (Valle Verzasca, Vallemaggia e Valle Onsernone), romantiche e autentiche regioni dell’entroterra locarnese. Da Locarno un’esperienza unica vi condurrà, a bordo del Lago Maggiore Express, sulle acque del lago. Una navigazione di tre ore vi farà conoscere le Isole Borromeo, i castelli di Cannero, le Isole di Brissago, Stresa, Ascona e Locarno, rive affascinanti con pittoreschi paesi e cittadine.

QUI TUTTE LE FERMATE del trenino.

Biglietti: è possibile acquistare i vostri biglietti nella biglietteria di Domodossola, aperta tutti i giorni, oppure nelle stazioni di Druogno, Santa Maria Maggiore, Malesco e Re. Qualora queste ultime fossero chiuse, è possibile acquistare i biglietti a bordo treno. Inoltre è possibile acquistare i biglietti della Ferrovia Vigezzina Centovalli anche presso l’ufficio turistico di Domodossola, situato presso il terminal dei bus. Qui per le prenotazioni on line

(Valeria Arini)