Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Biblioteca “Angela Piras”, 30° anno dalla fondazione

  • EVENTI / RHO
  • mercoledì 27 novembre 2019
  • 313 Letture

Riceviamo e pubblichiamo:

Sono giorni di festa per la Biblioteca per Ragazzi “ANGELA PIRAS” di Mazzo di Rho. Si festeggia infatti il 30° anno dalla fondazione; una data importante e da celebrare con tutti i crismi! Situata presso la Scuola Primaria “G. Rodari”, la Biblioteca nacque appunto nell’anno scolastico 1988/1989 come sala di lettura, con un “Progetto Speciale Diritto allo Studio” presentato al Comune, redatto da un gruppo di insegnanti e supportato dalla allora Direttrice Didattica Maria Grazia La Spina, che aveva a cuore la realizzazione di una biblioteca scolastica centralizzata.

L’Angela Piras fu una “pioniera” nel suo genere, perché a quei tempi non si parlava ancora di biblioteche nelle scuole. Nel progetto si chiedeva al Comune un arredamento adeguato con scaffali aperti, tavoli e sedie a misura di bambino e con colori allegri, in modo che i locali, pur essendo all’interno della scuola, fossero “spiccatamente” diversi dalle aule scolastiche. Gli allora due locali erano destinati, uno alla scuola materna e al primo ciclo delle elementari, mentre l’altro al secondo ciclo.

Nelle due sale gli insegnanti avrebbero svolto attività di lettura e consultazione, con le proprie classi. Il progetto ebbe da subito l’appoggio e il favore dei genitori, che collaborarono attivamente all’allestimento e all’abbellimento delle prime due sale di lettura. Nel successivo anno scolastico 1989/1990, una delle insegnanti sostenitrici del progetto, molto amata e stimata dalla comunità Mazzese, venne improvvisamente a mancare. Il triste episodio ebbe il “potere” di unire ancora di più i ragazzi, i genitori e tutti gli altri docenti, nella volontà di proseguire e realizzare al meglio l’iniziativa.

Pertanto, nel dicembre del 1989, si è inaugurata, non più una semplice sala di lettura, ma una vera e propria biblioteca per ragazzi, intitolata alla compianta Maestra Angela Piras, con l’obiettivo dichiarato di promuovere attività culturali e aprirla al quartiere di Mazzo, sprovvisto sino ad allora di una biblioteca. La gestione della medesima venne affidata ad una Commissione formata da insegnanti della scuola materna ed elementare e da alcuni genitori.

Da quel lontano dicembre di trenta anni fa, è proprio il caso di dire, quanta acqua è passata sotto i ponti della “Angela Piras”. La biblioteca ha avuto una costante crescita e rappresenta ormai un punto fermo nel panorama culturale di Rho. Partecipa orma da anni al “SUPERELLE” (una “gara” a chi legge il maggior numero di libri tra i ragazzi), mentre due volte all’anno è la sede della mostra-mercato del libro, dove i giovani studenti (e non solo…) possono acquistare i volumi a tema natalizio e quelli che gli accompagneranno durante le vacanze estive.

Questo grande lavoro è stato premiato nel 2011, quando la biblioteca ha vinto il prestigioso “Premio Andersen” nella categoria “Protagonisti della promozione della cultura e della lettura". Il Premio Andersen – Il mondo dell’infanzia, è il maggiore riconoscimento a livello nazionale riservato ai libri per ragazzi, ed alle attività culturali ad essi collegate.

Da un anno la biblioteca fa bella mostra di se nei nuovi locali a lei destinati, più ampi e con una maggiore capienza di volumi. Sinceri auguri cara Biblioteca “PIRAS” e ancora tanti di questi giorni. 

Emilio Cazzaniga (volontario della Biblioteca A. Piras)
 

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI