Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

La tecnologia a servizio della raccolta differenziata

“La tecnologia a servizio della raccolta differenziata” è il titolo dell’incontro pubblico che l’amministrazione Comunale di Castellanza propone ai cittadini per la giornata di mercoledì 23 maggio alle 21 in biblioteca civica di Piazza Castegnate 2bis a Castellanza.

L’incontro intende portare a conoscenza dei cittadini le motivazioni che hanno spinto l’Amministrazione Comunale di Castellanza a fare la scelta della nuova gestione del sacco giallo. L’incontro vuol fare il punto sulle tecnologie applicate alla raccolta e sugli obbiettivi che permettono di raggiungere, verificando i risultati di Castellanza e prospettando gli sviluppi futuri.

L’obiettivo è quello di individuare un metodo più puntuale di calcolo della tassa dei rifiuti (TARI) basato sulla reale produzione degli stessi da parte delle singole utenze.

Si tratta di un percorso di avvicinamento per ottemperare alle direttive europee. Anche l’introduzione del pagamento dei sacchi utilizzati, oltre alla fornitura standard gratuita e calcolata sui componenti del nucleo familiare, è motivato dal rispetto del concetto “chi inquina paga” ed è un primo passo verso la tariffa puntuale.

La serata vedrà la partecipazione di:

- DOTT. GIORGIO GHIRINGHELLI, docete di sostenibilità industriale presso l’Università Cattaneo - LIUC di Castellanza e cofondatore della società “ARS ambiente” il cui motto è “Tu li chiami rifiuti, noi li chiamiamo risorse”. Illustrerà i nuovi sistemi di tracciabilità per aumentare la raccolta differenziata.

- ANTONIO FRASCELLA, Amministratore unico della SIECO, società che gestisce il servizio di igiene urbana a Castellanza. Ripercorrerà il percorso iniziato nel 2013, partendo da una raccolta differenziata che si attestava al 53% per arrivare a quella di oggi che si attesta al 77%.

- FLAVIO CASTIGLIONI, consigliere comunale delegato all’ambiente. Spiegherà il valore aggiunto della scelta fatta dall’amministrazione di avere un sacco giallo tracciato.

L’incontro sarà anche l’occasione per rispondere alle domane più frequenti raccolte in questo periodo tra i cittadini, dallo sportello Sieco e dai social a seguito dei recenti cambiamenti nelle modalità di distribuzione.