Truffatore di San Lorenzo, arrestato dalla Polizia Locale

È stato arrestato dalla Polizia Locale di Parabiago il truffatore diventato l'incubo dei commercianti di San Lorenzo. E' stato preso, domenica 24 febbraio, dopo un vero e proprio inseguimento. Il 40enne è stato, quindi, denunciato per detenzione di banconote false.

L'uomo è stato individuato, su segnalazione di un commerciante della frazione di Parabiago, in quanto, aveva appena speso 50 euro false. Una volta arrivati sul posto gli agenti hanno deciso di perquisire la sua auto e il suo appartamento a Milano. 

L’operazione, infatti, è stata una vera e propria azione di Polizia Giudiziaria: dopo aver ritrovato un’ulteriore banconota da 100 euro nell’auto, gli agenti si sono rivolti al P.M. della Procura della Repubblica al Tribunale di Busto Arsizio, che ha investito il Comando di Parabiago di agire secondo legge e proseguire con la perquisizione presso l’abitazione del fermato. Gli agenti hanno coinvolto anche la Polizia Locale di Milano per la perquisizione dell’abitazione nella quale sono stati trovati diversi contenitori nascosti e numerose banconote false di diverso taglio.

«I nostri agenti hanno agito distinguendosi professionalmente e facendo squadra - afferma l’assessore alla sicurezza Barbara Benedettelli - Non è semplice agire tempestivamente e secondo le norme in casi come questi, a loro va sicuramente il nostro encomio. In particolare, i nostri ringraziamenti si rivolgono agli Ufficiali Imperatori e Letta, agli agenti Romeo e Russo, che non si sono risparmiati e hanno dimostrato senso di appartenenza alle Forze di Polizia. Merito anche del Comandante Morelli che sa riporre fiducia nei propri uomini arrivando a far rispettare la giustizia come in questo caso».

L'uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria competente per il reato di spendita e detenzione di monete false. «Quando si dice che la giustizia parte dal quotidiano, si dice il vero - dichiara il sindaco Raffaele Cucchi -. I nostri agenti hanno risposto con celerità alla segnalazione di un cittadino, ed esercitando con rigore il proprio lavoro, hanno avviato un’indagine giudiziaria portando velocemente alla luce questo reato».

A complimentarsi per la riuscita dell'operazione anche l’ex vice sindaco di Milano ed assessore regionale alla sicurezza, polizia locale ed immigrazione, Riccardo De Corato che in giornata ha commentato: «Un plauso alla Polizia locale di Parabiago. Gli agenti sono ormai è costretti, in molti casi, ad arrivare al corpo a corpo: la divisa ormai non serve più da deterrente, anzi in alcuni casi sortisce l’effetto opposto. È per questo che è utile e molto importante ogni dotazione strumentale che tuteli gli agenti ed impedisca che abbiano un contatto fisico diretto con i fermati. Proprio per questo Regione Lombardia ha inserito nei bandi passati e inserirà in quelli futuri tra le dotazioni strumentali per gli agenti di PL anche questo spray».

(Gea Somazzi)