Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cerro Maggiore, lavori alla rete fognaria in via IV Novembre

Lavori in vista a Cerro Maggiore: continua, da inizio marzo, l'intervento relativo ai sottoservizi primari, cui seguirà un'operazione di messa in sicurezza del manto stradale. 

I lavori rientrano nel percorso di potenziamento e miglioramento della rete fognaria del paese iniziato lo scorso anno in collaborazione con Cap Holding, nell'ambito del quale «sono state modificate portate, calibri e pendenze - spiegano il sindaco Nuccia Berra e l'assessore ai lavori pubblici Antonio Foderaro -, c'è stato un investimento importante sul prolungamento della rete e, elemento non secondario, è stato rivisto il sistema di collettamento generale delle acque nere che saranno indirizzate ai depuratori di Canegrate e Parabiago». 

Il progetto, che nelle prossime settimane potrebbe creare qualche disagio, punta a «migliorare l'efficienza della rete, rendendo al tempo stesso più efficace e ambientalmente più sostenibile il sistema di depurazione». 

Nei prossimi giorni i lavori interesseranno il tratto di via IV Novembre e via Pio X che collega Cerro Maggiore e Cantalupo. «I lavori saranno suddivisi in quattro fasi funzionali e consequenziali - sottolinea Foderaro -, pensate per minimizzare il disagio e consentire agli operatori di lavorare rapidamente e soprattutto in sicurezza».

Si parte dalla rotatoria di fronte a via Asiago, dove sarà istituito un senso unico alternato regolato da un impianto semaforico. Si passerà poi ad un tratto della pista ciclabile, che sarà oggetto dei lavori per circa un mese. Poi si lavorerà sulla carreggiata di via IV Novembre, dall'inizio dell'arteria alla biforcazione nelle vicinanze della porta del Parco dei Mughetti: in questa fase, che durerà circa tre settimane, sarà ripristinato il doppio senso sull'altro lato della biforcazione stradale. L'ultima fase dell'intervento riguarderà il collegamento tra il tratto fognario di via Gioberti e il tronco principale di via IV novembre

«Questi lavori guardano al futuro di Cerro e Cantalupo - conclude la prima cittadina -. Sono stati pensati per risolvere i problemi attuali e per avere maggiori opportunità per gli anni a venire. Inoltre, terminate le opere riguardanti i sottoservizi, inizieranno i lavori di messa in sicurezza del manto stradale: il cosiddetto piano strade. Un progetto di ampio respiro che prefigura un impegno economico notevole e vedrà, in due anni, la sistemazione di oltre 70 vie di Cerro e di Cantalupo».

(Leda Mocchetti)