Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rescaldina cerca custodi per gli edifici comunali

AAA custodi per gli edifici comunali cercansi a Rescaldina. Ad inizio giugno, infatti, sono in scadenza i contratti di comodato d'uso gratuito degli alloggi annessi agli edifici comunali per i quali è previsto il servizio di custodia e vigilanza, ovvero le scuole primarie Alighieri e Manzoni, le scuole secondarie di primo grado Ottolini e Raimondi e lo stabile di via Tintoretto: tutti edifici per i quali Piazza Chiesa vuole che il servizio di custodia e vigilanza continui.

Ragion per cui, la giunta intende procedere con un avviso pubblico per individuare cinque nuclei famigliari ai quali concedere in comodato d'uso gratuito, con utenze a carico del comune, gli alloggi per tre anni, rinnovabili a richiesta per altri tre a giudizio insindacabile dell'amministrazione.

Potranno farsi avanti le famiglie composte da un minimo di due ad un massimo di cinque persone, con almeno due componenti di età superiore ai 18 anni. L'abbinamento con gli alloggi sarà poi effettuato in base alla corrispondenza tra la composizione del nucleo e le dimensioni dell'alloggio.

Per la selezione delle domande saranno utilizzati come «criteri di valutazione della fragilità socio-economica [...]: il numero dei componenti del nucleo famigliare, con un punteggio crescente al crescere del numero dei componenti; l'età dei componenti il nucleo famigliare, privilegiando i nuclei con figli minori e attribuendo punteggi decrescenti al crescere dell'età dei componenti; il valore dell'attestazione ISEE, con un punteggio inversamente proporzionale al valore ISEE (le fasce previste sono oltre i 10mila euro, tra 5mila e 10mila euro e sotto i 5mila euro, ndr)». Ci sarà, infine, un colloquio attitudinale «per la verifica delle motivazioni alla richiesta e per esaminare le modalità operative per l'espletamento delle mansioni». 

(Leda Mocchetti)