Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Fermato il rapinatore delle farmacie sul territorio

I carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un giovane 29enne ucraino, residente a Saronno (VA), responsabile di due tentate rapine commesse nei confronti di altrettante farmacie di Gerenzano (VA).

In una sola serata, il giovane aveva tentato di ottenere, in due farmacie diverse, con minacce e brandendo un martello, un farmaco specifico. L’uomo, tossicodipendente, voleva impossessarsi del farmaco particolarmente costoso, il cui utilizzo ovviamente non è consentito senza ricetta medica, perché, se mescolato con l’alcol, fornisce effetti simili a quelli dell’eroina.

In entrambi i casi, i farmacisti sono riusciti a vincere l’opposizione del 29enne, chiamando il 112 e facendo intervenire una pattuglia dei carabinieri, mettendo così in fuga il rapinatore.

   La ricostruzione dei fatti, eseguita attraverso la visone delle immagini dei sistemi di videosorverglianza ed il racconto delle vittime, aveva consentito agli inquirenti di identificare l’autore, già noto ai carabinieri del posto, e che è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio la quale, concordando con i risultati dell’indagine dei carabinieri, ha chiesto ed ottenuto una misura cautelare dal GIP di Busto Arsizio, prontamente eseguita dai carabinieri di Cislago. Il 29enne è stato quindi dichiarato in arresto ed accompagnato nel carcere di Busto Arsizio.