Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

“D-Noses”, i cittadini controllano l'Olona con... l'olfatto

Monitorare l'Olona con l'aiuto dell'olfatto dei cittadini, è il progetto “D-Noses” che sarà presentato durante la serata “Fiume Olona : monitoriamo gli odori?” prevista per le 20.45 di martedì 10 dicembre.  La serata, organizzata dai comuni di Castellanza, Olgiate Olona e Marnate, si terrà nella Sala Conferenze della Biblioteca Civica di Castellanza in piazza Castegnate. E l'obiettivo è quello di permettere ai cittadini di diventare "vedette" attive pronte a segnalare molestie olfattive. 

Durante l'incontro interverrà la prof.ssa Laura Capelli docente del Politecnico di Milano. “D-Noses” è un progetto finanziato dall'UE H2020 che è iniziato nell'aprile 2018. Il progetto mira a fornire un approccio “bottom-up” per affrontare i problemi di inquinamento olfattivo. In questo contesto verranno introdotti nuovi strumenti di mappatura, raccolta dati e coinvolgimento della comunità per facilitare gli interventi scientifici per la risoluzione dei problemi di molestia olfattivi insieme ai cittadini in Europa e oltre. I cittadini si uniranno quindi ad altri stakeholder come industrie, autorità locali e ONG, in almeno 10 siti pilota per co-creare soluzioni per i loro problemi di odore. Il sito pilota italiano è stato individuato nei Comuni di Castellanza, Marnate e Olgiate Olona che hanno un problema di molestie olfattive che perdura da anni: i reclami di odore sono stati raccolti in modo non organizzato dal 2016.

«Alcune industrie sono potenzialmente responsabili del problema degli odori, ma l'origine del fastidio non è stata ancora identificata - spiegano gli organizzatori - Finora, il problema non è stato identificato, le parti interessate sono state mappate e il problema è stato inquadrato in via preliminare. Grazie al Progetto D-NOSES e al coinvolgimento dei cittadini si cercherà di rispondere alla domanda: da dove proviene l'odore?»