Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Antares: funghi in mostra per una profonda cultura micologica

Dalla terra al cielo, Antares è l'associazione legnanese che si occupa di natura e di astronomia in maniera esemplare. La mostra di funghi, inaugurata oggi pomeriggio, sabato 12 ottobre, nella Sala Caironi della Famiglia Legnanese, alla sua 41.a edizione, è una esposizione tra le più complete del territorio, comprendendo 250 specie diverse di funghi, sia commestibili sia velenosi, allo scopo di diffondere la cultura micologica insegnando, quindi, a distinguere quello che si raccoglie nei boschi.

«Questo annuale appuntamento, che arriva nell’anno in cui Antares festeggia i 50 di attività, si è sempre contraddistinto per lo spirito formativo e di condivisione che fin dall’inizio è stato elemento peculiare dell’associazione», osserva il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. «Abbiamo confermato il sostegno all’attività dell’associazione perché crediamo fortemente in quella crescita culturale, oltre che economica, che arriva dal territorio stesso e che è espressione di una comunità viva e vitale. Elementi che caratterizzano profondamente Antares».

         La mostra si inserisce in un percorso di avvicinamento alla cultura micologica che l’associazione promuove nel periodo autunnale con una serie di incontri e lezioni pratiche di determinazione e classificazione dei funghi, alle quali è possibile portare anche il proprio raccolto, che si svolgono nella sede di via Ronchi 78 a Legnano. I prossimi appuntamenti sono previsti il 21 e 28 ottobre e il 4 novembre.

La 41esima mostra micologica “Funghi dal vero” è stata aperta sabato 12 ottobre e sarà visitabile domenica 13 ottobre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19; lunedì 14 ottobre, dalle 9.30 alle 12.30. L’ingresso è libero.

Immagini a cura di Luigi Frigo